3° Edizione del Master in Business Innovation della Università D'Annunzio

21/nov/2011 15.57.13 Spinosi Marketing Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’Università “G. d’Annunzio” ha attivato la terza edizione del Master di secondo livello in Business Innovation. L’iniziativa – collocata nel Dipartimento di Economia Aziendale e interamente finanziata dalla Regione Abruzzo – prevede sei moduli di insegnamento, il primo dei quali sarà tenuto in lingua inglese da docenti provenienti dal Capital Markets Cooperative Research Centre di Sydney, dall’Università di Sydney, dall’Imperial College di Londra, dall’Università di Rotterdam e dalla Queensland University of Technology, oltre a 150 ore di attività laboratoriali e testimonianze di esperti provenienti dal mondo delle imprese. Tra queste ultime attività spicca l’orientamento in uscita denominato “orizzonte lavoro” che sarà curato dall’AIDP (Associazione Italiana per la Direzione del Personale) di Abruzzo e Molise.

“Il successo dell’iniziativa – ci riferisce il Prof. Riccardo Palumbo (Direttore del Master) – è testimoniato dagli esiti occupazionali. Si pensi che la maggior parte degli allievi della scorsa edizione ha avuto un seguito professionale con le imprese coinvolte nelle attività di stage. Certamente – continua Palumbo – la qualità degli allievi gioca un ruolo determinante, insieme alla qualità del programma e dei docenti. Nella scorsa edizione i 20 allievi venivano da una selezione fatta su circa 200 domande. Proprio nella modalità di selezione risiede probabilmente uno dei principali fattori di successo del Master. Alla selezione infatti partecipano attivamente esperti indicati dalle stesse imprese partner in modo che la valutazione sia fatta tenendo conto del punto di vista di chi poi si farà carico della formazione sul campo. È una modalità questa che, insieme al coinvolgimento nella formazione in aula, testimonia la grande apertura dell’Università al mondo delle impese, con vantaggi per tutti i soggetti coinvolti”. Il Master prevede l’integrazione delle 400 ore di aula con 400 ore di stage. Tra le imprese che hanno dato la propria disponibilità in anni precedenti si possono annoverare De Cecco, Emsar, Fater, Glomeria Therapeutics, IAC, Indesit, KPMG, Micron, Nestlè, Pilkington, Proger, Universo, Villa Maria, MediaPharma. Per informazioni sul bando di selezione: http://www.udafse.unich.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl