COMUNICATO STAMPA SNAF – FNA “ Calabria, sia garantito il pagamento degli stipendi entro il 25 aprile”

COMUNICATO STAMPA SNAF - FNA " Calabria, sia garantito il pagamento degli stipendi entro il 25 aprile".

Persone Ed Innovativo, Legittimo
Luoghi Roma, Calabria, Reggio Calabria, Catanzaro, Gerusalemme, Siano
Organizzazioni FNA-CONFSAL
Argomenti lavoro

19/apr/2012 20.33.24 INCURSORE Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

             
S n a f
               SINDACATO NAZIONALE AUTONOMO FORESTALI 
  Sindacato di settore della FNA-CONFSAL
   
COMUNICATO STAMPA  SNAF – FNA  
“ Calabria,  sia garantito
il pagamento  degli stipendi entro il 25 aprile” .
COME FORZA ATTENTA ALLE PROBLEMATICHE SOCIALI NON POSSIAMO FARE A MENO DI RICORDARE ALLE ISTITUZIONI REGIONALI CHE È FONDAMENTALE CONCRETIZZARE IL PAGAMENTO DELLE SPETTANZE DOVUTE NEI TEMPI INDICATI NEL PRECEDENTE COMUNICATO SNAF – FNA DEL 11 APRILE 2012,  VISTO CHE QUESTI LAVORATORI ANTICIPANO MENSILMENTE LE SPESE PER SVOLGERE IL PROPRIO LAVORO E QUINDI ESPLETARE CON LE PROPRIE MACCHINE UN SERVIZIO PUBBLICO ESSENZIALE ED ININTERROMPIBILE, PER POI VEDERSI ACCREDITATO CON NOTEVOLE RITARDO UNO STIPENDIO DA FAME….
DA ISTITUZIONE SINDACALE, NON POSSIAMO CHE ESSERE CONSAPEVOLI DELLE PREOCCUPAZIONI DEI TANTI LAVORATORI E RITENIAMO SIA GIUSTO CHE, LE ISTUTUZIONI REGIONALI E LE OPPOSIZIONI RESPONSABILI CHE HANNO DICHIARATO PUBBLICAMENTE ED IN SEDUTA DI CONSIGLIO REGIONALE LA NECESSITÀ DI RISOLVERE QUESTA VERGOGNOSA VICENDA DI PRECARIETÀ SOCIALE ED AMBIENTALE, SIEDANO ALLO STESSO  TAVOLO PER RISOLVERE E CHIUDERE DEFINITIVAMENTE QUESTA VICENDA ENTRO GIUGNO 2012, ANCHE PERCHÉ RITENIAMO CHE SIA INDISPENSABILE E FONDAMENTALE NON FAR PESARE SULLE FAMIGLIE DI QUESTI LAVORATORI SITUAZIONI GIA’ DI PER SE PESANTI, VORREMMO FAR RIFLETTERE LE ISTITUZIONI SU CIO’  CHE SI STA CONSUMANDO AI DANNI DI QUESTI LAVORATORI E DELLE LORO FAMIGLIE. SE IL CONTRATTO DI LAVORO RESTERA’ PART TIME A 20 ORE… SI DETERMINERÀ UN DANNO DI ESPLETAMENTO DI UN SERVIZIO CONCRETO,PUBBLICOESSENZIALE ED ININTERROMPIBILE…. UN DANNO ECONOMICO PER I LAVORATORI DAL PUNTO DI VISTA CONTRIBUTIVO… UN DANNO SOCIALE POICHE’ LE FAMIGLIE NON POSSONO VIVERE CON CIRCA 700 EURO AL MESE… !
QUINDI  SENTIAMO IL DOVERE DI CHIEDERE A LEI PRESIDENTE SCOPELLITI DI INTERVENIRE IN MANIERA ENERGICA AFFINCHE’ SIA POSTA LA PAROLA FINE A QUESTA SITUAZIONE DI DISAGIO SOCIALE ED AMBIENTALE,  ANCHE PERCHE NON POSSIAMO DIMENTICARE QUANTO LEI E’ SENSIBILE ALLE PROBLEMATICHE INERENTI L’AMBIENTE E LO E’ STATO ANCHE IN PASSATO  QUANDO DA SINDACO DELLA CITTA’ DI REGGIO CALABRIA  RICORDAVA E SOSTENEVA  A PIU’ RIPRESE “ CHE IN MATERIA DI ASSETTO IDROGEOLOGICO DEL TERRITORIO L’ATTIVITA’ DI PREVENZIONE CARATTERIZZA LA FASE PRODROMICA DEGLI AVVENIMENTI CALAMITOSI CHE PURTROPPO, CON ATTESA CADENZA STAGIONALE, INPERVERSANO SULLA NOSTRA REGIONE, ARRECANDO PROFONDI STRAVOLGIMENTI NATURALI, ACCOMPAGNATI SPESSO DA EVENTI LETALI… ANCORA LEI DICEVA … OCCORRE PERO’ CHE, INDIVIDUATI I  SERVIZI REGIONALI DI SORVEGLIANZA, QUESTI VENGANO INVESTITI DELLE LORO PREROGATIVE, NON INTRALCIATI, MA SORRETTI NELLE RICONOSCIUTE COMPETENZE, SPECIE QUANDO SONO PREVISTI NELLA NORMATIVA, E’ NECESSARIO LEGITTIMO OLTRE CHE PUNTUALE, SUPPORTARE SERVIZI COME LA SORVEGLIANZA IDRAULICA, SERVIZIO ESPLETATO DAL PERSONALE IN UN DECENNIO, IN MODO EFFICIENTE TALE DA ESSERE STATO UTILIZZATO PER REALIZZARE IL PIANO DI ASSETTO IDROGEOLOGICO DEL TERRITORIO CALABRESE “.
PREGIATISSIMO PRESIDENTE,  PENSIAMO IN CUOR NOSTRO CHE LEI OGGI NON ABBIA CAMBIATO OPINIONE SU QUESTE GIUSTE RIFLESSIONI E LE RITENIAMO SINCERE CONSIDERAZIONI ALLE QUALI INTENDE DARE SEGUITO ESSENDO LEI OGGI IL GOVERNATORE DI UNA REGIONE DA RIGENERARE E QUINDI RICOSTRUIRE IN MODO SANO MODERNO ED INNOVATIVO RIVOLUZIONANDO TUTTE QUELLE SITUAZIONI CHE IN PASSATO HANNO DEPRESSO L’IMMAGINE E DI CONSEGUENZA LO SVILUPPO DELL’INTERO TERRITORIO CALABRESE….!!!!
ALLA LUCE DI QUANTO GIA’ DETTO, PER CONCLUDERE QUESTA BREVE NOTA, RITENIAMO IMPORTANTE  EVIDENZIARE ALCUNI PUNTI CHE DEVONO TROVARE ATTUAZIONE : 
 CHE
1°) SIANO PAGATI GLI STIPENDI ENTRO E NON OLTRE LA DATA DEL 25 APRILE 2012

2°) CI SI ATTIVI DA SUBITO ENTRO IL MESE DI GIUGNO PER ADEGUARE L’ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO A QUANTO PREVISTO DALLE LEGGI VIGENTI IN MATERIA DI DISSESTO IDROGEOLOGICO E QUINDI GARANTIRE UN SERVIZIO DI SORVEGLIANZA E MONITORAGGIO IDROGRAFICO FULL TIME.

3°) L’INSERIMENTO DEL SERVIZIO, COME CI SEMBRA OVVIO, IN UN PERCORSO NATURALE DI PREVENZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO.

4°) ATTUARE, COME DA DELIBERA DEL 14 SETTEMBRE 2010 N° 602, L’ISTITUZIONE DEI 14 PRESIDI IDRAULICI SU TUTTO IL TERRITORIO DELLA CALABRIA.

SEMBRA TANTA CARNE AL FUOCO, MA SONO PUNTI NECESSARI AFFINCHE’ SI METTA IN ATTO QUELLA FATIDICA E TANTO DESIDERATA AZIONE DI PREVENZIONE DEL RISCHIO IDROGEOLOGICO E DIFESA DEL TERRITORIO. QUESTI PUNTI RAPPRESENTANO A NOSTRO PARERE ELEMENTI FONDAMENTALI PER RILANCIARE L’IMMAGINE DELLA NOSTRA REGIONE. 

Catanzaro, 19 Aprile 2012                                      
                                                                            La  Segreteria  Regionale 
                                                                                                                                                     S n a
                                                                                                    SINDACATO  NAZIONALE  AUTONOMO  FORESTALI 
                                                                                                    Sindacato di settore della FNA-CONFSAL 
Via Di Santa Croce in Gerusalemme n. 67 –
tel. 06/70476117 fax 06/77260799 –info@federazione-fna.it – www.federazione-fna.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl