educare alla pienezza della vita

07/feb/2011 08.56.08 Polizia Nuova Forza Democratica Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Nella XXXIII Giornata Nazionale per la Vita, migliaia di famiglie si sono trovate unite unite ed intorno al Cardinale di Napoli Crescenzio SEPE. Dopo la visita all’Ospedale Pellegrini di Napoli dove ha fatto visita e dato conforto ai tanti ammalati insieme al Cappellano, il Presule da Piazza Dante, con i tantissimi bambini e le famiglie, ha iniziato quella MARCIA PER LA VITA e durante il tragitto fino a Piazza del Plebiscito salutava la popolazione che lo voleva incontrare con forte trepidazione. Un momento in cui tutta Napoli si è congiunta con il suo Padre Spirituale dove lo Sue parole e il suo conforto sono risultate indispensabili a dare ulteriore coraggio con questo difficile momento sociale ed economico. La sola Sua presenza ha dato quel virgulto ad una popolazione sofferente ed una terra martoriata da tanti e troppi problemi. In Piazza Carità, in ristrutturazione, il Cardinale SEPE ha detto: “La Piazza è un luogo in cui si svolge la vita, si socializza e si fa amicizia. Per questo l’auspicio e che sia riaperta quanto prima”. A rendergli omaggio anche tante associazioni e oltre la Croce Rossa Italiana, sempre presente al suo fianco, anche gli Scout e le Associazioni cattoliche che con la loro rappresentazione tratta dal “Piccolo Principe” hanno celebrato il tema di quella amicizia. Quasi 50mila persone hanno partecipato a quel grande evento e seguito il loro Cardinale con tanta allegria ed umiltà condividendo quell’importantissima celebrazione, ovvero “Educare alla Pienezza della Vita”. Un messaggio importantissimo del Consiglio Episcopale Permanente scelto per la 33^ Giornata Nazionale per la Vita. “L’educazione è la sfida e il compito urgente a cui tutti siamo chiamati, ciascuno secondo il ruolo proprio e la specifica vocazione” - dal quel messaggio che continua con - “Auspichiamo e vogliamo impegnarci per educare alla pienezza della vita sostenendo e facendo crescere, a partire dalle nuove generazioni, una cultura della vita che la accolga e la custodisca dal concepimento al suo termine naturale e che la favorisca sempre, anche quando è debole e bisognosa di aiuto”. Questa campagna, fortemente voluta dal Cardinale di Napoli, è tendente ad una sensibilizzazione culturale e spirituale che è entrata, quindi, nel vivo. La Chiesa di Napoli, con la sua guida, ha rafforzato il suo impegno sociale a fianco dei cittadini napoletani rimanendo sempre presente in ogni giorno rimanendo valido sostegno e baluardo a difesa di tutto coloro che hanno bisogno di conforto, aiuto e sostegno spirituale.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl