Comunicato STAMPA UDEUR Casagiove.

BACKGROUND-POSITION: left top; MARGIN-TOP: 0em; FONT-WEIGHT: normal; FONT-SIZE: 12pt; MARGIN-BOTTOM: 0em; MARGIN-LEFT: 4em; COLOR: #427d64; BACKGROUND-REPEAT: repeat-y; FONT-FAMILY: "Arial"; BACKGROUND-COLOR: #fffffd

29/ott/2005 14.44.16 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 
 
 

  

Comunicato STAMPA DI Claudio Molfino Capogruppo e Commissario UDEUR Casagiove.

www.udeurcasagiove.it

Desidero fare chiarezza in merito ad alcuni interventi apparsi sulla stampa e al dibattito interno al centrosinistra casagiovese. All’interno dell’UDEUR casagiovese non vi è alcuna spaccatura: i signori Simiele e Ianniello sono stati sostituiti per i gravi danni provocati all’immagine del partito e del progetto dell’Unione per il loro maldestro comportamento al tavolo dell’interpartitico. La decisione sofferta di estrometterli dalla rappresentanza UDEUR è stata formulata e comunicata loro in via ufficiale in una riunione nella sede UDEUR lunedì 24, dopo che sono stati mossi loro formali e puntuali rilievi. Anche all’interno dei partiti vige la logica democratica della maggioranza. Una volta che una tesi e coloro che la sostengono risultano vincitori, i sostenitori della tesi minoritaria debbono sottostare al libero gioco democratico ed evitare di sovvertirlo con giochetti sleali, soprattutto di fronte ad una gestione che ha avuto pochi giorni fa apprezzamenti dai massimi livelli dell’UDEUR. Eventuali fuoriuscite dal partito sarebbe accolte con dispiacere ma non drammatizzate perché ad una inconsistente perdita numerica farebbe fronte  una maggiore omogeneità, chiarezza e protezioni contro tentativi di trasversalismo da parte del centrodestra. Per quanto riguarda i lavori dell’interpartitico rammento a tutti le formazioni politiche del centrosinistra che la mia candidatura resta ancora in piedi e che non può essere inficiata da posizioni dialettiche minoritarie altrimenti, tanto per fare un esempio, dovrei chiedere di volta in volta al segretario Montuori quale è il consenso che riceve in quel momento nel suo partito e di dare voce ai rappresentanti dei DS in dissenso con la sua linea. Ricordo agli amici del  centrosinistra che la mia candidatura costituisce soltanto una proposta al servizio dell’Unione e di tutta la città ma che non vi è in me alcuna velleità di imporla con la forza. Sono perciò disponibilissimo a discutere di altre proposte. Naturalmente queste proposte dovranno dimostrare di essere valide e di qualità superiore, per cui il mio partito si riserverà di analizzarle in tutti i loro aspetti per accertare la loro reale portata.   Ribadisco in ogni caso la necessità di chiudere al più presto questa fase della costruzione della coalizione e che ogni ritardo non fa che portare acqua ai berlusconiani casagiovesi. Solidarizzo con le posizioni espresse di recente dal segretario di Rifondazione Daniele Arcella, condivido in piedi i suoi interventi e lo rassicuro che l’UDEUR casagiovese rifugge da qualsiasi ipotesi di lista civica e che per noi il progetto di una lista dell’Unione fortemente ancorata a i valori del centrosinistra risulta una pregiudiziale inderogabile.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl