Lettera di Claudio Molfino al Presidente De Franciscis e all'onorevole Santulli

BACKGROUND-POSITION: left top; MARGIN-TOP: 0em; FONT-WEIGHT: normal; FONT-SIZE: 12pt; MARGIN-BOTTOM: 0em; MARGIN-LEFT: 4em; COLOR: #427d64; BACKGROUND-REPEAT: repeat-y; FONT-FAMILY: "Arial"; BACKGROUND-COLOR: #fffffd

02/nov/2005 14.18.22 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 
 

  

Comunicato STAMPA DI Claudio Molfino commissario UDEUR Casagiove.

www.udeurcasagiove.it

Caro Presidente De Franciscis e Onorevole Santulli.

Pur conscio delle gravi responsabilità e della grande quantità di problemi che siete quotidianamente costretti ad affrontare, non posso evitare di porre alla vostra attenzione un problema creatosi nella città di Casagiove che coinvolge principi etici fondamentali in democrazia. Come ben sapete, per colloqui tra noi intercorsi sullo sviluppo del processo di creazione dell’Unione, vi sono fortissimi dubbi su tentativi trasversali di inquinamento di un finora limpido e proficuo dialogo fra le varie forze del centrosinistra. Ricorderete che il dibattito si è incentrato fin da subito sulla scelta del candidato sindaco, e che si è avanzata un’ipotesi di mia candidatura alla guida di tutta la coalizione.  Ho ribadito in tutte le occasioni possibili che tale ipotesi mantiene una sua validità se risultasse efficace coagulante dell’intero centrosinistra e se non fosse superata da ulteriori ipotesi che si dimostrassero realmente superiori per valore aggiunto, capacità aggregante, maggiore garanzia di rispetto delle regole della democrazia e di sviluppo della partecipazione dei cittadini alla vita dell’amministrazione. In questa fase, come ho già potuto accennare a voi e all’onorevole Mastella, abbiamo potuto notare una serie di segnali che fanno fortemente sospettare che qualcuno, forse per la smodata ambizione di mettere il cappello su tutte le situazioni politico-amministrative della nostra provincia, forse per avere stretto un patto con il diavolo, sta tentando di creare incidenti nella speranza di mandare gambe all’aria il tavolo delle trattative del centrosinistra. In questo contesto la cosa che più mi preoccupa è che vengano diffuse capziosamente notizie, che, nonostante la ben nota correttezza dei cronisti che le raccolgono, creano un grave vulnus per la vostra immagine. Sembrerebbe ad esempio, che voi attribuiate ai vertici provinciali del partito un ruolo autocratico che schiaccia tutte le specificità locali, per cui vi si fa dire, a volte fra le righe e a volte palesemente, che ritenete che tutto vada deciso a livello provinciale e che le realtà locali non contino nulla. È evidente il totale e gravissimo travisamento della vostra squisitissima sensibilità democratica che vede certamente nel livello provinciale un ruolo sussidiario e di supporto al dibattito democratico locale. Già l’onorevole Santulli, in una precedente occasione si è sentito in dovere, con grande affabilità, di telefonarmi per smentire un articolo in cui gli si faceva dichiarare di avermi stoppato. Ciò nonostante il suo nome insieme a quello del Presidente De Franciscis viene di nuovo strumentalmente utilizzato da questi boatos vergognosi messi in giro ad arte per trarre in inganno anche i cronisti. Un altro esempio è quello di far circolare l’idea che Lei Presidente de Franciscis riferì a me e ai consiglieri Corsale e Santoro, secondo la quale i tempi erano prematuri per la definizione delle candidature. Peccato che questi boatos non si premuniscano di riferire che Lei nella stessa occasione, dimostrando ancora una volta grande tatto e acume politico, dichiarò alla nostra delegazione, che la sua era un’idea di ordine generale che non valeva per la specificità di Casagiove dove, per una serie di fortissimi condizionamenti ambientali, la sola speranza di vincere per il centrosinistra è quella di partire con forte anticipo. Vi lascio rammaricato per avervi dovuto comunicare di come le vostre persone e onorabilità siano utilizzate in maniera così meschina.

 

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-webdiffusione. I giornalisti che volessero richiedere altre foto in formato jpeg o contattare per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: Cancella. Grazie.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl