Melone sta edificando un monumeto al Nulla

volete fare un archivio sulla storia della famiglia Melone?

11/gen/2006 09.09.44 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

  

Comunicato STAMPA DI Antonio Santoro Consigliere comunale UDEUR Casagiove.

www.udeurcasagiove.it

Siamo ancora una volta costretti ad intervenire per esprimere la nostra preoccupazione per i contraccolpi che il pressappochismo e la mancanza di indirizzi strategici dell’amministrazione Melone possono avere sulla città e sulle ipoteche che la sua azione amministrativa può far gravare sulla città. Il riferimento è all’ultimo lancio pubblicitario fatto a proposito del finanziamento elargito dalla Regione per il quartiere militare borbonico. Occorre rilevare, in primis, che tale finanziamento deriva non da abilità dei berlusconiani casagiovesi ma dall’incontro della volontà dell’amministrazione Bassolino di destinare forti finanziamenti alla valorizzazione del patrimonio storico e culturale, e dalla vittoria ottenuta a suo tempo dall’amministrazione Vozza con il premio Centocittà , con la redazione di un progetto che ha attratto altri finanziamenti come in questo caso. Quello che preoccupa di più è, però, la assenza assoluta di idee di sviluppo da parte del sindaco Melone che si lancia in inconcludenti voli pindarici fatti di aria fritta. Sentiamo concetti vacui per eccessiva genericità come il parlare della struttura come il luogo “delle relazioni, della storia, della cultura”. Cosa significa? Ci volete mettere un’agenzia matrimoniale? Ci volete fare un archivio sulla storia della famiglia Melone? Ci volete mettere la sede della proloco? Che significa che sarà aperto alle tecnologie informatiche e telematiche? Avete accordi segreti con la Microsoft e la Intel? O intendete metterci un paio di computer e far arrivare la linea del telefono? Quale è il nuovo processo di sviluppo di Casagiove? Manca un progetto capace di attivare cofinanziamenti privati, non solo con riferimento alla fase di investimento, ma anche eventualmente con riferimento alla gestione delle attività di servizio come richiede il POR Campania. Parimenti mancano ipotesi gestionali con capacità  di generare rientri economici, riducendo al minimo l’eventuale sussidio pubblico. Mancano progetti seri per il miglioramento del capitale umano locale. In sostanza, dopo quattro anni, abbiamo cantieri aperti per edificare il più grande monumento al Nulla che sia mai stato progettato.

 

 

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-webdiffusione. I giornalisti che volessero richiedere altre foto in formato jpeg o contattare per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: Cancella. Grazie.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl