L'amministrazione Melone persegue l'ambientalismo a parole e intanto crea parchi giochi nello smog

11/gen/2006 16.48.29 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 

 
 
 

Comunicato STAMPA DI Antonio Santoro Consigliere comunale UDEUR Casagiove.

www.udeurcasagiove.it

Notevoli le contraddizioni che contraddistinguono l’amministrazione di centrodestra di Casagiove. La politica ambientale non è un’eccezione. Abbiamo letto dell’ultimo parto di fantasia della macchina propagandistica messa in piedi dall’amministrazione comunale in cui essa cerca di accreditarsi come ente sensibile ai temi dell’ambiente e della vivibilità. Abbiamo letto del suo impegno a portare avanti i temi dell’agenda 21.

Peccato che solo pochi giorni fa avevamo avuto modo di porre in evidenza l’assurda  iniziativa comunale di  inserire una zona destinata ai giochi dei bambini in prossimità di un incrocio semaforizzato di un'arteria importante per volume di traffico. Soltanto degli improvvisatori non pensano che una zona del genere è una zona che presenta elevatissime concentrazioni di agenti inquinanti generati dai mezzi di trasporto che impegnano quest'asse viario tale da renderla inadatta alla permanenza prolungata di bambini. Basterebbe citare lo studio dell'organizzazione mondiale della sanità che mostrano la pericolosa rilevanza delle emissioni inquinanti nelle zone ad intenso traffico o, come in prossimità di incroci regolati da semafori, dove sostano notevoli quantità di autoveicoli in attesa del vialibero. L'enorme quantità di evidenze epidemiologiche e ricerche tossicologiche mostra il notevole incremento di fattori di rischio per malattie cardiopolmonari, fenomeni infiammatori, risposte allergiche e come tali effetti siano ancora più drammatici sui bambini che sarebbero proprio gli utenti dell'area giochi che è stata individuata dall'ammnistrazione casagiovese. Per motivi biologici i bambini sono più sensibili degli adulti ai rischi ambientali: su scala mondiale i due terzi di tutte le malattie prevenibili aventi cause ambientali colpiscono i bambini. L'effetto combinato di una maggiore vulnerabilità costituzionale con le maggiori opportunità di esposizione alle sostanze presenti nell'ambiente - soprattutto inquinanti atmosferici - può diventare per i bambini un autentico fattore di rischio. Ancora una volta abbiamo un esempio della micidiale miscela di incompetenza, mancanza di capacità di programmazione e velleitarismo di questa amministrazione. Peccato che il risultato atteso dell’agenda 21 sia l'avvio di un percorso/processo consapevole di miglioramento della qualità dell'ambiente naturale e sociale, e dello sviluppo, dove ad azioni promosse e direttamente attivate dall'autorità locale si affiancano azioni e programmi avviati su base volontaria da attori sociali ed economici, secondo principi di cooperazione e di integrazione.

 

Con preghiera di cortese pubblicazione e radio-tele-webdiffusione. I giornalisti che volessero richiedere altre foto in formato jpeg o contattare per ogni altra informazione possono rispondere a questa e-mail.

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari, non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Coscienti che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La preghiamo di accettare le nostre più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 abbiamo reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La preghiamo di inviare una risposta con oggetto: Cancella. Grazie.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl