documento inviato dall'udeur casagiovese a tutte le forze del centosinistyra

tale strumento ha avuto in passato sia a livello nazionale che in regioni come

14/gen/2006 07.24.03 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

 

In data odierna l'UDEUR casagiovese ha inviato il seguente documento a tutti i partiti del centrosinistra casagiovese

 

Egregi segretari, l'UDEUR casagiovese sente il bisogno, con questo documento, di esprimere tutta la sua contrarietà e il disappunto per il modo inconcludente con cui si sta sviluppando il dibattito al tavolo interpartitico del centrosinistra casagiovese. La partecipazione a questo tavolo era avvenuta con spirito di collaborazione leale, avanzando proposte in un clima di rispetto e comprensione per le ragioni delle altre forze politiche, nella speranza di riuscire a costruire un raggruppamento capace di formulare una proposta politica che  incontrasse il consenso della città di Casagiove e consentisse, in tal modo, di battere l'attuale amministrazione di centrodestra. Purtroppo siamo costretti a constatare che il tavolo non è stato all'altezza di tali auspici e i cittadini hanno dovuto assistere allo spettacolo di riunioni inconcludenti, tatticismi, eccessiva attenzione al primato all'interno della coalizione. Non sono mancati momenti di scarso savoir faire, con interventi che hanno avuto il solo effetto di delegittimare chi si era generosamente esposto in questi anni di latitanza di altre forze politiche. Quello che preoccupa però, non sono tanto i destini personali ma quelli dell'intera città che meritava forse, un'attenzione maggiore alle sue reali esigenze.

A nostro giudizio, per porre fine a tale stato di cose, per rilanciare il progetto politico dell'Unione, per recuperare il tempo sprecato in modo così incosciente,  per l'individuazione di una leadership forte, diventa indispensabile il ricorso allo strumento delle primarie, dando la parola direttamente agli elettori.

Indiscutibile è il successo che tale strumento ha avuto in passato sia a livello nazionale che in regioni come la Puglia e la Sicilia: in quest’ultima c’è stata la recente splendida affermazione di Rita Borsellino come aspirante presidente della regione. Non ultimo l’orientamento che si sta profilando nella città di Caserta che quasi sicuramente sceglierà il candidato sindaco dell’unione facendo ricorso allo strumento delle primarie.

Siamo convinti che consentire ai cittadini la scelta del proprio candidato sindaco sia vantaggioso perché legittima quest’ultimo direttamente e riavvicina i cittadini alla politica, rendendoli attori principali della vita della città.

Riteniamo dunque che la nostra proposta sia l’unica strada possibile per il rilancio dell’Unione.

 

                                                                                                          L’Udeur casagiovese

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl