Comunicato stampa del consigliere comunale uscente e candidato dell'Unione per il rinnovo del consiglio comunale di Casagiove

tale insistenza, tale obiettivo da sacrificare più volte i propri legittimi

Allegati

14/apr/2006 08.10.19 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
 
 

Comunicato stampa del consigliere comunale uscente e candidato dell’Unione per il rinnovo del consiglio comunale di Casagiove

 

Intervengo per fare chiarezza su alcune questioni poste in evidenza da alcuni articoli apparsi sulla stampa locale. Innanzitutto va rilevato che, diversamente da quanto si desume da alcune interpretazioni giornalistiche, l’UDEUR casagiovese non solo non ha mai frapposto ostacoli strumentali al varo dell’Unione ma ha cercato, invece, con tale insistenza, tale obiettivo da sacrificare più volte i propri legittimi interessi personali. Abbiamo rinunciato allo strumento delle primarie per evitare lacerazioni come si sono avute in realtà vicine; Claudio Molfino ha deciso di fare un passo indietro rispetto alla candidatura a sindaco per tentare di giungere ad una sintesi più avanzata fra le forze del centrosinistra casagiovese. Abbiamo resistito alla tentazione di reagire duramente rispetto a dichiarazioni ed esternazioni poco meditate e a posizioni politiche non lineari. Le condizioni che abbiamo posto al Gerry Casella non sono , come si vorrebbe far credere, un tentativo di ostacolarne il cammino, bensì il prodotto naturale degli obiettivi che stiamo perseguendo da tempo sul territorio. Se sintesi vi deve essere deve trattarsi del progetto politico dell’Unione. Naturalmente spetta a Casella l’onere, strettamente legato all’onore conferitogli, di ottenere sintesi di tutte le forze politiche del centrosinistra intorno a tale progetto, perciò insistiamo sull’inderogabilità della condizione di presentarci con il simbolo dell’Unione. Non riteniamo inoltre che vi siano sul tappeto problemi di alcuna natura che possano giustificare la non adesione dello SDI a tale progetto o tali da giustificare un rifiuto del simbolo da parte dei vertici provinciali, i quali si assumerebbero, in caso contrario, una gravissima responsabilità che non troverebbe alcuna motivazione politica trasparente. Se, infine c’è qualcuno che spera il una vittoria alle amministrative da parte del centrodestra, basandosi sui risultati delle politiche, sappia che si tratta di pure elucubrazioni senza alcun rapporto con la realtà. Il voto di domenica scorsa è stato influenzato da dinamiche del tutto estranee alla realtà amministrativa locale e l’Udeur casagiovese sarà uno dei protagonisti del ribaltamento di equilibri che manderà definitivamente a casa il centrodestra. 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl