Comunicato stampa

Inoltre si è provveduto a realizzare l'allargamento dell'incrocio di viale della libertà con via Tifata senza realizzare contestualmente la rotonda con il risultato di rendere enormemente pericoloso tale incrocio fino a quando non si metterà mano alla sua risistemazione.

18/apr/2006 16.17.00 UDEUR Casagiove Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comunicato stampa del consigliere comunale uscente e candidato dell’Unione per il rinnovo del consiglio comunale di Casagiove Antonio Santoro

www.unionecasagiove.it

 

Appare ormai evidente che il sindaco Melone, nei suoi tentativi di emulare Berlusconi che resta il suo idolo, nonostante voci malevoli di prossime trasmigrazioni, giocherà la sua campagna elettorale sui lavori pubblici. Eppure proprio questo campo resta uno dei più dolenti per questa amministrazione. Non nego che vi siano stati interventi: di polvere se ne è sollevata tanta e le colate di cemento vi sono state, ma quella che manca  totalmente è razionalità, rispetto delle priorità, efficacia della spesa ed efficienza degli interventi. La bretella con il cavalcavia segna il passo e forti sono i dubbi che questa non serva ad altro che a creare un secondo effetto collo di bottiglia sulla nazionale Appia. Inoltre nullo sarà l’effetto per l’isolamento che soffre la zona  Ponteselice. Del tutto discutibile l’effetto del prolungamento di viale della Libertà per Casagiove visto che la vera alternativa alla Appia è la variante Anas. L’unico sicuro effetto positivo sarà quello di valorizzazione dei terreni che ricadono sul territorio di Casapulla. Inoltre si è provveduto a realizzare l’allargamento dell’incrocio di viale della libertà con via Tifata senza realizzare contestualmente la rotonda con il risultato di rendere enormemente pericoloso tale incrocio fino a quando non si metterà mano alla sua risistemazione. A proposito di variante Anas nulla si è fatto ne previsto per migliorare le vie di accesso agli ingressi della stessa con tutte le conseguenze del caso. Per quanto riguarda il quartiere militare borbonico non vi è stata alcuna programmazione seria del suo futuro. Se ne continua a parlare in termini fumosi, si accenna a non meglio specificate utilizzazioni socio-culturali e a ricadute occupazionali che non si capisce da dove scaturiranno, ma nulla di concreto è stato delineato in cinque anni per cui rischia di diventare soltanto una inconcludente idrovora di risorse pubbliche. Il palazzetto dello sport della 167 sta crescendo come una cattedrale nel deserto senza un’adeguata sistemazione delle zone limitrofe come ad esempio un’adeguata creazione di zone di parcheggio. Intanto abbiamo un campo sportivo in condizioni ridicole e nessuna programmazione seria si è fatta per una sua sistemazione degna o per una delocalizzazione seria con rispetto di quanto previsto dalla variante al PRG.

 

Questo comunicato, inviato in Ccn a operatori dell’informazione e a una lista di destinatari della città di Casagiove , non contiene pubblicità né promozione di tipo commerciale. Cosciente che e-mail indesiderate siano oggetto di disturbo, La prego di accettare le mie più sincere scuse se la presente non dovesse essere di Suo interesse. A norma della Legge 675/96 ho reperito la Sua e-mail di persona, navigando in rete o da e-mail che l’hanno resa pubblica. Questo messaggio non può essere considerato spam poiché include la possibilità di essere rimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendesse ricevere ulteriori comunicazioni, La prego di inviare una risposta con oggetto: Cancella. Grazie.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl