La Federazione Regionale degli Ingegneri incontra FVG Strade: eccesso di ribassi, servono linee guida sui bandi delle opere pubbliche

14/ott/2010 11.04.45 Blu Wom Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Presso la sede udinese di FVG Strade si è tenuto un incontro tra la Federazione Regionale degli Ingegneri, rappresentata dal Presidente Ing. Natalucci e dal vice Presidente Ing. Guaran e l’onorevole Santuz, Presidente di FVG Strade, accompagnato dal Direttore generale, Dott. Turello. Oggetto dell’incontro: lo stato dell’arte nella gestione degli affidamenti di incarichi, per il quale gli ingegneri chiedono la costituzione di linee guida ufficiali sui bandi delle opere pubbliche in Regione.

 

L’incontro voluto dalla Federazione degli Ordini degli Ingegneri della Regione Friuli Venezia Giulia con il Presidente FVG Strade, on. Giorgio Santuz, è servito per far luce sulla situazione attuale della gestione degli affidamenti di incarichi professionali nel settore stradale della Regione.

Ultimamente la pratica comunemente utilizzata da FVG Strade del “massimo ribasso” di fatto sta forzando i progettisti, obbligati a proporre prestazioni economicamente non sostenibili, con una qualità dei progetti che potrebbe creare successivamente imprecisioni o guasti dal punto di vista realizzativo. L’obiettivo comune dovrebbe invece essere quello di calmierare e regolare questi comportamenti in maniera tale da poter gestire delle commesse che possano essere qualitativamente adeguate alle necessità dell’Opera ed economicamente in equilibrio per il professionista.

 

E’ curiosa la situazione attuale – ha dichiarato l’Ing. Natalucci, Presidente Federazione Regionale Ingegneri - perché da una parte i professionisti in qualità di Direttori dei Lavori sono preoccupati quando le Imprese fanno ribassi eccessivi, ma adesso anche le Imprese cominciano a preoccuparsi quando il progettista ha fatto ribassi astronomici, perché dubitano della qualità del progetto che dovranno eseguire.”

 

Durante l’incontro sono state quindi ufficialmente formulate delle proposte dirette al Presidente di FVG Strade, per evitare queste spiacevoli situazioni. Ovvero è stato richiesto di non utilizzare il criterio del massimo ribasso bensì quello delle offerta economicamente più vantaggiosa con l’inserimento di criteri di valutazioni qualitativi, o in alternativa il criterio della media con lo scarto delle anomalie, ovvero delle offerte più alte e più basse. Infine, per dare la possibilità ai progettisti di presentare un’offerta più precisa e capire a fondo l’opera da realizzare, è stato richiesto che i bandi vengano redatti in modo più descrittivo ed approfondito possibile e che inoltre, venga anche allegata la parcella su cui l’amministrazione ha stimato la base d’asta. 

 

L’ultimo appalto per le rotonde della strada Napoleonica, con l’aggiudicazione del progetto con il 71% di ribasso – ha precisato l’Ing. Guaran - è un esempio di quali siano le difficoltà che stiamo affrontando in questo settore. Una tale proposta non permette assolutamente una progettazione che sia in equilibrio economico, a meno che il livello qualitativo della stessa non sia particolarmente carente, con evidente disservizio sia per i realizzatori dell’opera sia per l’Amministrazione Pubblica.”

 

Dalla discussione dell’incontro è emerso infine un suggerimento per la Regione a produrre un documento che contenga le linee guida sugli affidamenti di incarico professionali a cui si uniformino le Amministrazioni locali.

 

Il Presidente Santuz ha ascoltato con estremo interesse i professionisti e preso buona nota di quanto sottolineato dai rappresentanti della Federazione degli Ordini degli Ingegneri e si è dichiarato disponibile a supportare tutte le azioni che possano migliorare la qualità delle opere gestite dalla società da lui presieduta. Santuz ha dimostrato la massima apertura a recepire tutte le segnalazioni provenienti dagli Ordini ed ha invitato i suoi rappresentanti a mantenere un rapporto continuo con la società e la sua persona per tutte le esigenze e le segnalazioni necessarie.

 

 

BLU WOM 

www.bluwom.com - UDINE | MILANO

33100 Udine – Via Marco Volpe, 43 tel 0432-886638

Resp. Ufficio stampa: Laura Elia laura.elia@bluwom.com

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl