c.s. ospedale sindaco

05/ago/2010 13.54.41 Comune di Montelanico (Rm) Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comune di Colleferro - Ufficio Stampa P.zza Italia, 1 - Tel. 06/97.203.235

Colleferro, 05/08/2010

 

C O M U N I C A T O  S T A M P A


Duro intervento  del sindaco Mario Cacciotti sulla struttura sanitaria di Colleferro: "giù le mani dall'ospedale"!
 
"Giù le mani dall'ospedale di Colleferro". Questo è il duro messaggio lanciato con rabbia e determinazione dal Sindaco Mario Cacciotti, risentito dalle notizie apparse sui vari giornali dai quali emerge la possibilità di ridimensionare alcuni reparti dell'ospedale. Dall'ultimo incontro avvenuto nello stesso nosocomio con il Presidente della Regione Lazio Reata Polverini dalla quale, dai suoi interventi come tutti possono ricordare, dichiarava a chiare lettere che non era sua intenzione ridimensionare o chiudere reparti del nostro ospedale. "Più volte - spiega il sidaco cacciotti - ci sono stati tentativi di ridimensionameto di questo ospedale, ma non è mai andato in porto perché la resistenza politica e della città tutta fatto intendere che non si può toccare assolutamente nulla. Giova ricordare o informare chi non sa che, in 70 anni di esistenza di questo centro sanitario che nasce con gli auspici di garantire un servizio di pronto soccorso per gli operai delle industrie presenti nel nostro territorio nonché di eventuali eventi particolari sia sull'autostrada, che sulla ferrovia ordinaria o la Tav, sono pensieri questi che a leggere quegli articoli mi rimbombano nella mente tanto da farmi preoccupare per il futuro dell'intero comprensorio che registra un bacino di utenza di circa 130 mila unità. Questo ospedale - continua il sindaco - lo dice la storia, ha registrato presente di ottimi e autorevoli primari capaci di risolvere situazioni talvolta molto delicate, assistiti da personale paramedico altrettanto all'altezza della situazione. E questo senza dimenticare la scuola infermieri professionali che è stata ed è scuola di alto livello grazie a tutte le profesionalità operati al'interno e grazie anche al tirocinio prestato presso il nostro ospedale e all'attenzione che i medici hanno sempre avuto per la loro preparazione. Non oso pensare alla possibilità che ciò che si legge possa verificarsi, la reazione dell'intera città che scenderà sicuramente al mio fianco e dell'intera amministrazione in segno di protesta per la difesa dei diritti umani. Voglio anche ricordare al Presidente Poverini e all'intera Giunta egionale - conclude il sindaco Mario Cacciotti - che gli impegni presi vanno mantenuti.  Colgo l'occasione per ringraziare tutto il personale medico e paramedico per il lavoro svolto".
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl