CONSAP : ANCHE DOPO L'AVVIO DELLA RIFORMA STRADALE CONTINUANO LE MORTI SULLE NOSTRE STRADE

20/ago/2010 16.25.48 consap Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
CONSAP
CONFEDERAZIONE SINDACALE AUTONOMA DI POLIZIA
UFFICIO STAMPA
Ufficio.stampa@consaproma.com tel. 393/1634631 339-5067097


COMUNICATO STAMPA CONSAP : ANCHE DOPO L'AVVIO DELLA RIFORMA STRADALE
CONTINUANO LE MORTI SULLE NOSTRE STRADE -- ANZI SONO IN AUMENTO - "allo
stato attuale la pianta organica e' di circa 11.000 unità ferma -- anzi in
sott'organico di circa 1500 unità - mentre le ultime assunzioni di personale
risalgono a quasi dieci anni fà "


Dopo l'avvio della riforma stradale continuano le morti sulle nostre strade
-- anzi sono in aumento- per la Confederazione Sindacale Autonoma di
Polizia, sindacato maggiormente rappresentativo della Polizia di Stato - nel
quadrante notturno e nei week-end, e ancora troppo presto per fare un primo
bilancio : nel provvedimento -- dichiarano i Segretari Provinciali
Incoronato Giulio e Russo F.Paolo - ci sono state modifiche fortemente
attese, come l'azzeramento del valore alcolemico per i neopatentati e per i
professionisti della guida, la previsione di una intensificazione delle
prove d'esame per conseguire il certificato per guidare ciclomotori e
minicar e la prova pratica di guida.Legittima poi la prova di verifica
finale dopo la frequenza dei corsi per recuperare i punti della patente, la
rateizzazione delle sanzioni per i meno abbienti, l'incremento del prelievo
dei punti per i conducenti dei veicoli pesanti che sforano i tempi di guida
o bucano i giorni di riposo . Abbiamo molte perplessità per il cosiddetto
emendamento grappino che prevede la possibilità di richiedere al prefetto
entro cinque giorni dal ritiro della patente per gravi violazioni, la
possibilità di ottenere un permesso di guidare per tre ore al giorno per
motivi legati al lavoro o a particolari problemi di carattere sociale. Per
la Consap si impone l'adozione di misure non solo di carattere legislativo,
ma anche organizzative e di potenziamento delle risorse" si legge in una
nota firmata dalla Segreteria Provinciale della Consap . "Nella stagione
estiva aumentano le esigenze di tutela dei cittadini su tutta la rete
stradale Laziale" . A fronte però di tali esigenze, la situazione della
Polizia Stradale nella nostra provincia, appare inadeguata nell'affrontare
tali incombenti emergenze: il parco auto presenta mezzi con chilometraggio
superiore a 200.000 km, che non garantiscono sicurezza agli operatori di
pattuglia, che tale sicurezza dovrebbero offrire agli utenti della strada; a
molte Sezioni non sono state fornite i mezzi indispensabili per
l'individuazione di eventuali guidatori in stato di ebbrezza,di fatto
vanificando l'attività di prevenzione da parte delle pattuglie. Alla
mancanza di mezzi per operare -- spiega Francesco Paolo Russo Segretario
provinciale Consap , si aggiunge l'insufficienza di personale - "allo stato
attuale la pianta organica e' di circa 11.000 unità ferma -- anzi in
sott'organico di circa 1500 unità -- mentre le ultime assunzioni di
personale risalgono a quasi dieci anni fà " tutto questo rende difficoltoso
effettuare turni di controllo nelle ore serali e notturne in particolare
durante il fine settimana, periodo in cui si verificano la maggior parte
degli incidenti stradali.Si dovrebbe ripensare radicalmente il metodo di
gestione della sicurezza stradale e della polizia stradale, si dovrebbe
attuare una politica della sicurezza stradale partecipata mediante una più
stretta collaborazione sia con le altre strutture presenti sul territorio
come la polizia municipale e quella provinciale che con le Associazioni --
voci del territorio - indispensabili .

UFFICIO STAMPA
-----------------------------
Segretario Provinciale Consap
Giulio Incoronato te.339-5067097
fax 06-23312815


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl