Colleferro - C.S. Consiglio

Allegati

30/apr/2014 14.05.56 Comune di Colleferro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comune di Colleferro

Ufficio Stampa

P.zza Italia, 1 - Tel. 06/97.203.235

 

Colleferro, 30/4/2014

C O M U N I C A T O  S T A M P A

 

APPROVATI IL RENDICONTO DI GESTIONE E LA COMMISSIONE PER IL CANONE CONCORDATO

 

E’ stato approvato, nel corso della seduta consiliare di ieri sera, il rendiconto di gestione dell’anno 2013. Come di prassi, ad introdurre l’argomento è stato l’assessore al Bilancio Eugenio Trani, il quale ha evidenziato come il documento, che si chiude con un avanzo di gestione di circa 142mila euro, dimostri un perfetto equilibrio tra entrate e uscite. “Anche quest’anno abbiamo rispettato il patto di stabilità �“ ha riferito Trani ai consiglieri �“ segno di una gestione oculata delle finanze comunali, effettuata pur mantenendo inalterata la pressione fiscale nei confronti dei cittadini”. L’assessore ha inoltre sottolineato il fatto che, al pari di molti Comuni italiani, Colleferro è in attesa di ricevere i crediti che vanta da Regione e Provincia necessari a far fronte al pagamento dei fornitori. Tra gli importi che il Comune dovrà incassare, ha ricordato anche il Sindaco Mario Cacciotti, “ci sono anche quelli che devono arrivare dal Gaia e da diversi contribuenti che, a causa della ben nota crisi di questi anni, hanno avuto più difficoltà a rispettare le scadenze. Tuttavia �“ ha aggiunto �“ nonostante queste minori entrate non abbiamo aumentato le tasse e siamo il solo comune del territorio ad avere le tariffe più basse, pur mantenendo servizi adeguati”. Il Sindaco ha osservato poi che, nonostante le difficoltà economiche che continuano ad investire l’Italia, il Comune ha cercato di risolvere al meglio i bisogni della città. “I Servizi sociali �“ ha detto -, oltre la prassi quotidiana, continuano a dare sostegno nelle situazioni più drammatiche, pagando le bollette, aiutando le famiglie sfrattate, etc. Proprio riguardo chi ha il problema dello sfratto, siamo l’unico Comune a dare aiuto pagando il 50% dell’affitto per sei mesi. Non è poco”. E a proposito del problema abitativo, sempre nella stessa riunione, è stata approvata all’unanimità una delibera per la costituzione di una Commissione speciale per il canone concordato. Il documento è stato approntato successivamente all’esame della mozione presentata dal consigliere Pierluigi Sanna, per la minoranza, sull’applicazione del canone concordato. Essendo tutti i consiglieri d’accordo sulla necessità di operare quanto prima per la questione di ampio interesse dei cittadini, il consigliere Sanna ha deciso di ritirare la mozione per votare, quindi, unanimemente la delibera con l’oggetto testé ricordato.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl