Colleferro - C.S. Togo

Comune di Colleferro Ufficio Stampa P.zza Italia, 1 - Tel. 06/97.203.235 Colleferro, 9/12/2014 C O M U N I C A T O S T A M P A UNIONE SPORTIVA TRA COLLEFERRO E LA REPUBBLICA DEL TOGO PER DAR VITA AD UN PROGETTO DI SOLIDARIETà Sport e solidarietà sono stati al centro di un incontro tra alcuni rappresentanti di Colleferro e della Repubblica del Togo.

09/dic/2014 13:33:25 Comune di Colleferro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Comune di Colleferro

Ufficio Stampa

P.zza Italia, 1 - Tel. 06/97.203.235

 

Colleferro, 9/12/2014

C O M U N I C A T O  S T A M P A

 

UNIONE SPORTIVA TRA COLLEFERRO E LA REPUBBLICA DEL TOGO PER DAR VITA AD UN PROGETTO DI SOLIDARIETà

 

Sport e solidarietà sono stati al centro di un incontro tra alcuni rappresentanti di Colleferro e della Repubblica del Togo. Nei giorni scorsi, infatti, la Sig.ra Nagbe Yark, moglie del ministro della sicurezza della Repubblica del Togo Damehane Yark, è stata ospite della nostra città per instaurare un primo contatto relativamente ad un progetto che vedrà collaborare le due realtà. Accompagnata da un suo connazionale, la Sig.ra Yark, si è incontrata con le autorità locali e con i rappresentanti del Colleferro calcio. Per quest’ultimo erano presenti il presidente del settore giovanile Fabio Cedrone, i dirigenti Giovanni Satta e Antonio Battistelli (vecchia gloria del calcio colleferrino), mentre per l’Amministrazione comunale c’era il consigliere incaricato delle politiche dello sport Pietro Sperati, che ha portato i saluti del Sindaco e dell’Amministrazione tutta. “Obiettivo dell’incontro �“ spiega il consigliere Sperati - è stato quello di creare una sinergia tra le nostre realtà, per dar vita ad un progetto di solidarietà che vede il Colleferro calcio in prima fila. Un  piano che ha lo scopo di aiutare, direttamente a casa loro, le realtà più disagiate della giovane repubblica africana. E’ infatti prevista l’apertura di un campo scuola per i ragazzi togolesi, nel quale i nostri tecnici, a titolo del tutto volontario, potranno prestare la loro opera. Ancora una volta il Colleferro calcio e i suoi dirigenti sono in primo piano nell’educazione dei giovani e nel trasmettere i valori della solidarietà”. Un giro di visita ai campi sportivi di Colle Sant’Antonino, di via Berni e infine al palazzetto dello sport “Romboli”, dove la delegazione è stata accolta da Paolo Forte, memoria storica del calcio a 5 laziale, ha chiuso infine la visita della piccola delegazione togolese.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl