Progetto “Pace o Guerra - Il 1914 I Dilemmi del Novecento”: con L’Acquario portato teatro di narrazione alle Medie di Anguillara

15/feb/2017 10:06:24 Progetto Pace o Guerra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Questo Progetto è stato finanziato dalla Regione Lazio in base alla legge regionale n. 6 del 7 agosto 2013

 

COMUNICATO STAMPA

Progetto “Pace o Guerra - Il 1914 I Dilemmi del Novecento”:

con L’Acquario portato teatro di narrazione alle Medie di Anguillara

 

L’attore-regista Fabrizio Catarci coordinatore dello spettacolo tra musica, testimonianze, letture

Teatro di narrazione nelle scuole Medie di Anguillara nell’ambito del Progetto “Pace o Guerra: 1914 I Dilemmi del Novecento”. L’Associazione teatrale L’Aquario, per il coordinamento della biblioteca comunale di Anguillara Angela Zucconi, ha allestito di recente uno spettacolo che ha unito testimonianze dirette, letture e musica ha coinvolto decine di studenti calandoli nelle atmosfere della Grande Guerra.

Un nuovo tassello, con lo spettacolo “La Prima Guerra Mondiale ad Anguillara”, si è aggiunto così alle moltissime iniziative realizzate sul territorio grazie al progetto finanziato dalla Regione Lazio ai sensi della legge n. 6 del 7 agosto 2013. Il progetto coinvolge oltre al Comune di Anguillara anche i comuni di Bracciano, Campagnano Romano, Cerveteri, Formello, Mazzano Romano, Oriolo Romano, Tolfa assieme alla Soprintendenza Archivistica del Lazio, l’Istituto Luce e l’Istituto Storico per il Risorgimento.

L’attore-regista Fabrizio Catarci ha condotto per mano i ragazzi raccontando storie vere e documentate ma inoltrandosi anche nelle storie tramandate oralmente che non hanno riscontri nelle cronache. Lo spettacolo si è avvalso del contributo narrativo orale di molte persone di Anguillara che hanno raccontato la storia dei loro genitori o dei loro nonni o di altri parenti vissuti in quel periodo. Si è parlato di vicende di trincea e ma anche di quanto accadeva in quel periodo ad Anguillara. L’iniziativa si è avvalsa anche delle letture delle ricerche storiche contenute nello splendido libro “Autobiografia di un paese” scritto dalla indimenticata Angela Zucconi. 

Non è mancato anche il riferimento alla musica che si ascoltava all’epoca, grazie a Pino Pontuali, organettista e Giorgio Culeddu, chitarrista, che hanno portato in scena le musiche di quel periodo. La narrazione è stata il filo conduttore di uno spettacolo dall’alto contenuto didattico avvicinando gli studenti alle vicende nazionali e locali delle Prima Guerra Mondiale.

Ad Anguillara, sempre nell’ambito del progetto nel 2016, è stato organizzato dal Gruppo Folkloristico di Anguillara il concerto Inni e marce della Grande Guerra” in occasione del 25 Aprile, mentre Il Circolo Culturale Fotografico Il Dagherrotipo ha allestito una splendida mostra fotografica “Uomini…donne…e…bambini…in guerra” dal 7 al 21 maggio.

Il Progetto Pace o Guerra, entrato nella seconda fase, prevede a breve altre iniziative sia a Bracciano che ad Anguillara. Molta attesa c’è per la mostra documentale, a cura dell’Associazione Arca del Lago, che ad Anguillara riguarderà documenti custoditi nell’archivio comunale e riguardanti il primo conflitto mondiale. Un lavoro di ricerca prezioso che permetterà a tutti di comprendere meglio le emozioni ed i sentimenti di una comunità durante quei lunghi anni di guerra di trincea, dove pagine di grandi entusiasmi si sono unite a pagine di grande sacrificio.

 

  • Associazione Culturale “L’Acquario” Onlus

Nasce il 7 novembre 2002 dall’idea di alcuni appassionati cittadini con l’obiettivo di preservare e valorizzare la cultura storica e popolare di Anguillara Sabazia attraverso la rappresentazione di spettacoli dialettali e testi classici. L’associazione da allora svolge laboratori teatrali con corsi settimanali per bambini, adolescenti e adulti tenuti da validi insegnanti e produce, a scopo benefico, spettacoli teatrali. Tra le produzioni si ricordano “La leggenda dell’Anguillara” commedia in dialetto locale che narra di un’antica leggenda sulla fondazione del paese basata sulla raccolta di racconti e testimonianze degli anguillarini;  “Vicoli e parole” spettacolo itinerante con scene di vita quotidiana della prima metà del secolo XX lungo vie e piazze del paese; “Il promontorione della paura” commedia itinerante notturna ai giardini del Torrione di Anguillara con presentazione di personaggi classici riadattati e personaggi classici del genere e del luogo; “Stracci bianchi e neri dell’Anguillara de ieri”, commedia dialettale inedita strutturata in episodi che attraverso prosa, poesia e canzone racconta la vita della comunità anguillarina nel secondo Dopoguerra.

 

15 Febbraio 2016 - Ufficio Stampa: Villani Comunicazione

Comunicato Stampa 10 - 2017

info: progettopaceoguerra@tiscali.it




Con Open 4 Giga a 9 euro/4 sett navighi veloce, chiami e invii SMS dal tuo smartphone verso tutti i fissi e mobili in Italia. Passa a Tiscali Mobile! http://casa.tiscali.it/mobile/

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl