comunicato stampa Biennale di Venezia

Venezia: la solita organizzazione all italiana

Allegati

13/set/2004 18.19.26 Commissione 3 Lazio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il Consigliere Regionale e Presidente della Terza Commissione Consiliare Permanente (Cultura, Sport, Turismo, Spettacolo e Comunicazione)

Claudio Bucci

 

Comunicato  Stampa:

 

Biennale di Venezia: la solita organizzazione “all’italiana”

Claudio Bucci: “Si è fallito l’evento più importante per il cinema italiano con per gli errori degli organizzatori, ora bisogna rivoluzionare tutto, anche la sede. E perché non Roma?”

 

“Il Festival del cinema di Venezia dovrebbe essere il momento più alto per la cinematografia nel nostro paese, e una finestra su panorama internazionale. Insomma è il momento in cui si hanno addosso gli sguardi di tutto il mondo. In altre parole il momento peggiore per commettere errori”, ha così commentato il Presidente della Commissione Cinema e Cultura della Regione Lazio, Claudio Bucci.

“E invece quest’anno si è fatto tutto il possibile per “farsi ridere dietro” – ha proseguito – Ritardi di ore nelle proiezioni, file infinite alla biglietteria, posti assegnati due volte, e una serie di inconvenienti tecnici da far ribollire il sangue all’organizzatore più calmo. Senza contare la scenografia scelta per accogliere gli addetti ai lavori del Palazzo del Cinema, deturpato da una scenografia sorretta da immense impalcature per sorreggere dei leoni, assolutamente kick, ridotti a cani da guardia. Sì perché la loro funzione poteva essere solo quella di spaventare chiunque gli si facesse sotto…”.

Il presidente ha poi dichiarato: “La cosa che fa più male e sentire gli addetti ai lavori degli altri paesi che, tra loro, lanciano accuse pesantissime all’organizzazione e al presidente Croff. E nei saloni sembra riecheggiare: I soliti italiani…”.

“Forse siamo giunti al punto di dare una svolta netta a questo Mostra internazionale d’Arte Cinematografica – ha concluso Bucci – e per fare questo bisognerebbe rivoluzionare ogni cosa, compresa la sede. E Roma è pronta a prendere il testimone”.

 

 

L’ufficio Stampa

Flavio Meloni

Tel 0665932548 – Fax 0665932213 - Cell. 3476440117 e-mail f.meloni@1web.it

Notizie consultabili anche sul siti www.claudiobucci.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl