Comunicato Stampa Mese sociale Gasbarra

Allegati

26/nov/2004 19.51.36 Commissione 3 Lazio Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Il Consigliere Regionale e Presidente della Terza Commissione Consiliare Permanente (Cultura, Sport, Turismo, Spettacolo e Comunicazione)

Claudio Bucci

 

Comunicato Stampa

 

 

Dalla provincia Tanti proclami ma pochi fatti

Gasbarra annuncia grandi iniziative sul Sociale, ma i reali benefici non si vedono. Lo denunciano il consigliere regionale Claudio Bucci e il responsabile Regione Lazio di Forza Italia nel settore delle Politiche Sociali Dott. Danilo Amelina

 

I quotidiani della capitale riportano oggi che “La Provincia di Roma” e il suo presidente Gasbarra festeggiano il mese del Sociale, chiudono la contabilità del 2004 e, lanciando notevoli cifre, propongono grandi eventi per giustificare l’aiuto squalificante e deplorevole alle cooperative “AMICHE”: 21,5 milioni di euro per…..non dare nulla! Il problema reale, infatti, è che dietro i grandi proclami che fanno solo titolo sui giornali, non ci sono i servizi obbligatori o perlomeno davvero utili ai cittadini che la P.A. dovrebbe erogare. Piccoli progettini che sono gocce in un oceano di necessità e che non modificano minimamente la spesso triste realtà degli utenti dei Servizi Sociali. Un po’ come nel caso dei grandi concerti di “solidarietà internazionale” che costano al bilancio del Comune di Roma cifre spropositate e che servono esclusivamente come vetrina per il sindaco della capitale più che alla costruzione di infrastrutture nei paesi del Terzo Mondo.

Dalla Cina, dove si è recato per compiti istituzionali l’On. Claudio Bucci, membro della Commissione Politiche Sociali della Regione Lazio, fa sapere che : “Viene annunciato l’impiego di risorse per l’intervento a favore dei ragazzi disabili al fine di favorirne il diritto allo studio, l’integrazione e l’autonomia nelle scuole Medie Superiori, che è compito specifico della Provincia, ma in realtà non si è visto ancora  l’inserimento di nessuno; al contrario i tanti Comuni della Regione e i 19 Municipi di Roma, stanno sostenendo con le proprie risorse i tanti Assistenti Educativi Culturali delle cooperative e gli interventi a favore dei ragazzi diversamente abili, anche per l’inserimento lavorativo, con i soli fondi regionali e con il fondo unico nazionale.

Il 30% del bilancio della Provincia è speso per interventi di natura Sociale”, rilancia il Dott. Danilo Amelina  Responsabile per la Regione Lazio di Forza Italia nel settore delle Politiche Sociali “Ma nei 19 Municipi della Città  di Roma, soprattutto quelli retti dal centro destra, non si ricevono più  aiuti dalla Provincia. Infatti, gli ultimi interventi sono quelli che deliberò la Giunta Moffa, e nonostante il richiamo alle norme e alle disposizioni di legge, la Provincia sembra non voler neanche continuare i vecchi progetti oramai consolidati nel tessuto sociale della città.”

Ad esempio, come ha raccontato il dott. Amelina, nel Municipio Roma 18 un progetto finanziato dalla precedente gestione rivolto a bambini autistici, non è stato rifinanziato, nonostante le numerose richieste da parte dei cittadini e dell’amministrazione; in questo caso, i circa trenta ragazzi diversamente abili, che erano  seguiti da assistenti di cooperative accreditate presso il Municipio 18 all’interno delle Scuole, anche di quelle cui ha competenza la Provincia di Roma, non percepiscono più alcun aiuto da quest’ultima ed è il Municipio che si fa carico di tutta la spesa (circa 200.000 euro annui) a danno di tanti altri bisogni.

Sarebbe ora di prendersi le proprie responsabilità”, continua l’On. Claudio Bucci, “perché le competenze della Provincia sono ben chiare; basta con i piccoli interventi a pioggia per facilitare  i sodalizi con gli amici, facciamola finita di sovrapporre nei territori doppioni di progetti che non aiutano certo la povera gente ma che vanno solo a  garantire chi ha dimostrato con il voto di essere vicino a Gasbarra. Basta con lo strapotere della Comunità di S.Egidio che con la Solidarietà ha creato un impero e  detiene oramai il controllo del Campidoglio e  oggi anche di Palazzo Valentini. Sarebbe veramente ora di guardare alle vere esigenze di chi ha bisogno ma, soprattutto, ha diritto ad ottenere prestazioni degne di un paese civile e questo…Sarebbe bello potesse avvenire per tutti i cittadini, a prescindere dai colori politici”.

 

 

 

L’ufficio Stampa

Flavio Meloni

Tel 0665932548 – Fax 0665932213 - Cell. 3476440117 e-mail f.meloni@1web.it

Notizie consultabili anche sul siti www.claudiobucci.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl