RIMEDI NATURALI E STILE DI VITA, ECCO LE ARMI PER COMBATTERE L’OBESITÀ

RIMEDI NATURALI E STILE DI VITA, ECCO LE ARMI PER COMBATTERE L'OBESITÀ.

Persone Giuseppe Ventriglia, Apoteca Natura, Elettra Pasqualoni, Lanfranco Galimberti
Luoghi Italia, Milano
Organizzazioni SIMG, Associazione Italiana Disturbi
Argomenti medicina, anatomia, dietetica, farmacologia

26/apr/2012 15.10.32 Francy Antonioli Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Milano, 26 aprile 2012 L’eccesso di peso rappresenta un serio problema di salute pubblica: in Italia le persone in lotta con la bilancia sono oltre il 36%, i maschi più delle donne (45,6% contro il 28,1% delle femmine). E dal sovrappeso si può passare all’obesità, fenomeno in costante crescita nel nostro Paese: dal 1994 gli obesi sono aumentati del 25%, oggi sono 6.000.000, il 10% della popolazione. Non si tratta di un problema estetico, ma di un serio argomento di sanità pubblica: basti pensare che il peso eccessivo è responsabile dell’80% dei casi di diabete di tipo 2, del 55% dell’insorgenza dell’ipertensione, del 35% delle cardiopatie e degli ictus. Il nostro Paese vanta inoltre il triste primato europeo di bambini/adolescenti in sovrappeso (36%) ed obesi (10-15%). “É ancora diffusa la credenza che avere un aspetto ‘florido’ sia sintomo di buona salute – afferma il dott. Lanfranco Galimberti di Apoteca Natura –, invece va spiegato che già il sovrappeso comporta gravi rischi e bisogna correre ai ripari”. Per questo è nata la campagna ‘Bilancia il tuo peso,  misura la tua salute’ di Apoteca Natura che per tutto il mese di maggio coinvolge il primo network di Farmacie italiane specializzate su rimedi naturali, integratori, omeopatia e alimentazione speciale. “In Farmacia si compilerà una Scheda sulle Misurazioni Antropometriche (peso, altezza, indice di massa corporea, misurazione di polso, addome, fianchi e coscia) – aggiunge Galimberti -. Sarà poi disponibile anche on line un questionario per avere la propria Mappa del Comportamento Alimentare sulla quale basare preziosi consigli personalizzati”. Le 500 farmacie presenti sul territorio nazionale rappresentano un sicuro punto di riferimento per il benessere quotidiano dei cittadini alla ricerca di soluzione efficaci. “L’aspetto più allarmante è che molte persone per esempio non sanno se hanno bisogno o meno di perdere chili, perché spesso associano la perdita di peso ad una questione prettamente estetica – afferma la dott.ssa Elettra Pasqualoni di AIDAP (Associazione Italiana Disturbi dell’Alimentazione e del Peso) -. Un utile strumento a disposizione dei cittadini per capire se sono in sovrappeso è il calcolo dell’indice di massa corporea, in inglese Body Mass Index (BMI), che si ottiene dividendo il peso (in kg) per la statura (in metri) elevata al quadrato. Il valore limite del BMI ‘normale’ è 25, oltre il quale si parla si parla di sovrappeso, mentre 30 è il limite oltre il quale si parla di obesità. Questi valori sono stati stabiliti in base al rischio di malattie associate”.  La campagna di prevenzione promossa dai farmacisti Apoteca Natura, insieme ai medici di medicina generale della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale)  permette al cittadino di essere guidato nelle scelte per ritrovare il peso forma senza ricorrere a farmaci anoressizzanti o altre terapie farmacologiche che possono avere effetti collaterali anche pesanti. Con alcune specifiche piante medicinali, associate ad una corretta alimentazione ed attività fisica, è possibile ottenere buoni risultati e perdere i chili in eccesso. “Questa collaborazione tra farmacisti e medici di famiglia – afferma il dott. Giuseppe Ventriglia di SIMG – unisce il meglio delle due professionalità a vantaggio del cittadino. Sulla base dei risultati del questionario, il farmacista consiglierà il giusto stile di vita da seguire oppure, nel caso lo ritenga opportuno, una visita dal medico per eventuali approfondimenti”. Da evitare sono poi le gettonatissime diete “fai da te”, tanto accattivanti quanto pericolose perché possono portare a effetti indesiderati quali stanchezza cronica, mal di testa, crampi muscolari, stipsi, fino a disturbi del sonno e anemia. “I problemi di sovrappeso devono essere affrontati sotto il controllo di un esperto – aggiunge il dott. Ventriglia –: perdere chili drasticamente significa perdere massa grassa e magra allo stesso tempo, innescando un meccanismo di autodifesa del nostro organismo che porta ad avvertire un senso di fame ancora maggiore. In molti casi poi si rischia di ottenere il cosiddetto ‘effetto yo-yo’, ovvero una rapidissima ripresa dei chili, con gli interessi”.  La campagna di prevenzione proseguirà per tutto il mese di maggio e, a partire da giugno, il servizio per il controllo del peso entrerà a far parte dei servizi permanenti nelle farmacie. Il questionario, anonimo, potrà essere compilato anche via internet (www.apotecanatura.it) ritirando poi i risultati nella farmacia più vicina. Sul sito è anche disponibile l’elenco completo delle farmacie che aderiscono al progetto. “Va precisato che con il termine ‘dieta’ non si deve intendere qualcosa che implichi necessariamente un effetto dimagrante – sottolinea il dottor Galimberti –, ma piuttosto un corretto stile alimentare che non si incentri su un unico alimento o ne escluda totalmente altri. Una dieta sana deve essere bilanciata e includere e giuste quantità di tutti gli alimenti indispensabili per il fabbisogno nutrizionale di una persona. Inoltre dobbiamo tener conto che rispetto al passato oggi la maggior parte di noi conduce una vita molto più sedentaria che ci porta a non bruciare abbastanza calorie e per questo si deve fare ancor più attenzione a cosa si mangia e in che quantità. Uno stile di vita corretto deve quindi tener conto anche di abitudini salutari come ad esempio prendere la metropolitana/autobus alla fermata successiva rispetto alla più vicina, salire le scale a piedi invece di utilizzare l’ascensore, non impiegare l’auto per tragitti brevi. A tutto questo vanno affiancati i prodotti naturali. Le piante più indicate sono The verde e Semi d’uva, ricche in procianidine e fenoli utili per la fisiologica funzionalità del tessuto adiposo oppure sostanze naturali ricche di macromolecole di polisaccaridi in grado di inglobare e trattenere i nutrienti presenti nel lume intestinale (carboidrati, grassi) diminuendone la quantità assorbita e la velocità di assorbimento”. A questa campagna di prevenzione si somma anche l’importante contributo di AIDAP. “Un ulteriore strumento per chi vuole mangiare sano è il diario alimentare on line (www.equilibrionelcontrollodelpeso.it) – aggiunge  la dott.ssa Pasqualoni –. Questo approccio preciso permette di autogestirsi senza rischi e, con una buona dose di impegno, si rivela estremamente efficace. Si raggiunge infatti più consapevolezza grazie al calcolo in tempo reale delle calorie assunte e consumate. Inoltre è possibile un maggiore controllo del proprio stile di vita con il monitoraggio settimanale dei risultati rispetto agli obiettivi stabiliti”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl