MASSIMO BIANCONI ANNUNCIA IL RINNOVO DELL`IMPEGNO DI BANCA MARCHE PER LA GESTIONE DEL SERVIZIO DI TESORERIA DELL’ASUR MARCHE

08/dic/2011 12.03.58 Claudiapress Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Jesi, 2 dicembre 2011 – Massimo Bianconi è orgoglioso di annunciare che Banca Marche si è aggiudicata la gara per la gestione del servizio di tesoreria dell’Asur Marche, l’Azienda Sanitaria Unica Regionale delle Marche. La durata del contratto è pari a cinque anni, a partire dal primo gennaio 2012. Asur Marche, con oltre 15mila dipendenti e numerosi ospedali, ha in gestione tutti i servizi sanitari pubblici della Regione Marche e registra flussi di cassa pari a circa 2,5 miliardi di euro all’anno.

L’accordo fra Banca Marche e Asur Marche prevede a breve l’introduzione della firma digitale in tutti gli atti amministrativi fra i due Enti. Banca Marche gestisce il servizio di tesoreria di Asur Marche fin dal 2005, anno di nascita dell’azienda sanitaria unica regionale delle Marche.

“Banca Marche si conferma l’istituto di credito leader nella gestione dei servizi di tesoreria e di cassa nella regione Marche” commenta Massimo Bianconi, direttore generale di Banca Marche. “Esserci aggiudicati il rinnovo per la gestione della tesoreria dell’Asur Marche è per noi motivo di orgoglio e di soddisfazione”.

Con questo accordo rimaniamo al fianco di una delle più importanti realtà istituzionali ed economiche della nostra regione - sottolinea Michele Ambrosini, presidente di Banca Marche – a conferma del’impegno di Banca Marche come principale partner finanziario della sanità locale”.

“Siamo particolarmente soddisfatti di quest’accordo” ha affermato Piero Ciccarelli, direttore generale dell’ASUR Marche. “Esso consente infatti di dare continuità ad un servizio molto importante per i cittadini, i dipendenti, i fornitori e per il servizio sanitario regionale, svolto da un Istituto qualificato e altamente professionale come Banca Marche”.

**************  

Banca Marche è stata costituita tra il 1994 e il 1995 per effetto della fusione fra le Casse di Risparmio di Macerata, Pesaro e Jesi. La compagine societaria vede la partecipazione di alcuni soci rilevanti: le Fondazioni Cassa di Risparmio della Provincia di Macerata, Cassa di Risparmio di Pesaro e Cassa di Risparmio di Jesi (le quali complessivamente detengono oltre il 55% del capitale), il gruppo Intesa Sanpaolo (col 7%) e la Fondazione Carifano (3,3%). Un’importante quota di capitale (il 31,55%) è distribuita tra circa 28.000 piccoli azionisti, per lo più clienti della banca. La rete commerciale è costituita da circa 330 gli sportelli diffusi nelle Marche, Umbria, Emilia Romagna, Lazio, Abruzzo e Molise. Banca Marche è fra le prime 20 banche nazionali.



 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl