Torino, gesti solidali per il Pakistan

18/set/2010 13.19.04 Sara Borsari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

l Sindaco di Torino, Sergio Chiamparino, in consenso e collaborazione con l’Assessore alla Cooperazione internazionale, Giovanni Maria Ferraris,ha lanciato un accorato appello ai suoi cittadini. L’appello è in riferimento alla gravissima tragedia che si sta consumando in queste settimane in Pakistan. La richiesta fatta a tutti i cittadini delle case di Torino è quella di partecipare con un gesto di solidarietà e di sostegno concreto alla tragedia per esempio donando, ciascuno entro le proprie possibilità, un contributo in regalo.

Oltre a questo il Sindaco di Torino ha invitato anche le altre istituzioni locali e il Governo a seguire più da vicino questa tragedia che vede coinvolti e a rischio di morte più di 3,5 milioni di bambini e 100.000 mamme in gravidanza e oltre che interessare circa 20 milioni di persone.

Gli enti torinesi interessati a questa iniziativa di sostegno sono :

-          la Caritas Diocesana (C.C. postale n. 12132106 intestato a Caritas Diocesana Torino con causale Emergenza Pakistan) ;

-           l'ISCOS – Istituto sindacale per la cooperazione allo sviluppo (C.C. postale n. 68901008 intestato a Iscos Cisl con causale Donazione Emergenza Pakistan).

L’Assessorato alla Cooperazione internazionale ha già mosso i primi passi avviando i primi contatti per promuovere, ad emergenza terminata, progetti che interessino il processo di ricostruzione di case, scuole, ospedali ed infrastrutture distrutti dalla terribile calamità naturale che si è abbattuta in un paese già profondamente provato.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl