Il “Delegato Plenipotenziario” N:.H:. Sandro PULIN approva il “finanziamento U.E.” mirato alle M.P.I. italiane più innovative.

24/nov/2008 09.01.43 G:.O:.M:.P:.A:. DI VENEZIA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

S:.A:. il Sacro Principe del G:.O:.M:.P:.A:. – Monsignore  N:.H:. Sandro PULIN, come membro del “Comitato di Sorveglianza POR CRO parte FESR 2007-2013 della Regione Veneto”, è stato invitato dalla U.E. a Roma, alla prossima: “Giornata d’informazione sul finanziamento europeo alle P.M.I. italiane più innovative”.

 
24/11/2008 – Il S:.G:.M:. – S:.A:. il Sacro Principe del G:. O:. M:. P:. A:., il Monsignore   N:.H:. Sandro  PULIN,  dopo aver invitato ufficialmente a Venezia, alla prossima edizione del: “BALLO DEL DOGE 2009, la Commissaria europea alle Politiche Regionali Danuta HUBNER, stabilendo un contatto diretto anche con il Direttore della Rappresentanza della Commissione Europea in Italia, il Dott. Pier Virgilio DIASTOLI, anche nella Sua veste ufficiale di: “Sua Eccellenza il Delegato Plenipotenziario della C.I.S.A.L. Regionale del Veneto ai Rapporti Ufficiali ed Istituzionali con la REGIONE VENETO, per l’arco temporale che va dal 1 Giugno 2007, al 31 Dicembre 2014” (Nomina del 11/06/2007, Prot. Regione Veneto N° 332769 – 12/giu/2007), è stato invitato dalla U.E. alla prossima: “Giornata d’informazione sul finanziamento europeo alle P.M.I. più innovative”, in programma il prossimo 27/11/2008, a Roma.
 
Come membro effettivo del: “Comitato di Sorveglianza POR CRO parte FESR 2007-2013 della Regione Veneto (“soggetto” deputato al controllo dell’utilizzo e della spesa nel Veneto, dei circa 460 MILIONI di euro di Finanziamento Europeo, messo a disposizione dalla U.E.), S:.E:. il N:.H:. PULIN ha manifestato il Suo apprezzamento sul fatto che, nell’applicazione del Programma quadro per la competitività e l’innovazione (C.I.P. 2007-2013), riguardante le oltre 20 milioni di P.M.I. che hanno sede in Europa, la U.E. intende concentrare e concretizzare la sua futura azione sul grave problema del non facile “ACCESSO AL CREDITO”,da parte di quelle M.P.I. che investono la loro crescita futura, sull’INNOVAZIONE.
 
A questo proposito il N:.H:. PULIN ha ricordato che il “Programma quadro per la competitività e l’innovazione” (C.I.P. 2007-2013), di fatto, affonda le sue radici nei precedenti successi della: “Iniziativa per la crescita e l’occupazione 1998-2000 e nel: “Programma pluriennale a favore dell’impresa e dell’imprenditorialità / M.A.P. 2001-2006 (due iniziative che  hanno già elargito oltre 744 milioni di euro, di cui, ad oggi, hanno beneficiato più di 360 000 P.M.I. di tutta Europa).
Da non dimenticare che durante la partecipazione dell’Italia al “M.A.P.”, circa 70.000 P.M.I. hanno beneficiato del meccanismo di garanzia per P.M.I., per un importo medio dei prestiti ammontante a 76.000 euro circa.
L’obbiettivo principale della U.E. appare quindi molto chiaro ed è quello d’incoraggiare banche ed altre istituzioni finanziarie a fare molto di più per le P.M.I. e per questo motivo, per il periodo 2007-2013, in tutta Europa, i fondi sono stati quasi RADOPPIATI.
 
Infatti, ponendo sul piatto della bilancia più di 1 MILIARDO di euro, la U.E., mediante il “ F.E.I. - FONDO EUROPEO PER GLI INVESTIMENTI ” (Fondo che coopera con istituzioni finanziarie regionali e locali come banche, organismi fideiussori e fondi di capitali di rischio)intende riuscire a mobilitare non meno di 30 MILIARDI di euro di nuovi finanziamenti, per le circa 475 000 P.M.I. più innovative dell’Europa.
 
Al fine di fare conoscere questa grande opportunità ad un numero sempre maggiore di Piccole e Medie Imprese europee, la U.E. ha messo in programma (nel biennio 2008-2009),  l’organizzazione, in tutte le capitali degli Stati membri, di specifiche: “GIORNATE D’INFORMAZIONE SUL FINANZIAMENTO EUROPEO ALLE P.M.I.”.
 
Quindi, relativamente ala specifica: “GIORNATA D’INFORMAZIONE ITALIANA” (organizzata dalla U.E. a Palazzo Altieri a Roma, per il prossimo 27 Novembre), che punta a far accrescere la competitività delle P.M.I. italiane, il N:.H:. Sandro PULIN, ha manifestato il Suo auspicio che, grazie anche al decisivo contributo dell’A.B.I. – ASSOCIAZIONE BANCARIA ITALIANA, l’iniziativaeuropea possa raggiungere il principale obiettivo che è quello di sostenere le attività dell'INNOVAZIONE NELLE M.P.I. ITALIANE, sia nel settore delle energie rinnovabili, sia del rendimento energetico (eco-innovazione compreso), consentendo un migliore “ACCESSO AL FINANZIAMENTO” ed ai “SERVIZI”, anche mediante l’utilizzo delle più innovative tecnologie delle comunicazioni (T.I.C.) che potranno aiutare a sviluppare anche l’intera “SOCIETA’ DELL’INFORMAZIONE”.
 
      
  Ufficio Stampa
 G:.O:.M:.P:.A:. di Venezia
 
 
 
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl