Successo per la 7^Edizione del Mercatino Internazionale della Bontà - 3.000 euro per i bimbi di Haiti

23/mar/2010 17.21.41 Indalo Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

GRANDE SUCCESSO PER LA SETTIMA EDIZIONE DEL “MERCATINO INTERNAZIONALE DELLA BONTA’: ”: 2.923 EURO RACCOLTI A FAVORE DEL PROGETTO UNICEF PER L’EMERGENZA HAITI.
OLTRE 1000 BAMBINI E RAGAZZI PARTECIPANTI, PROVENIENTI DAL FRIULI VENEZIA GIULIA, DALL’AUSTRIA, DALLA CROAZIA E DALLA SLOVENIA, APPARTENENTI A 35 SCUOLE DELL’INFANZIA, PRIMARIE E SECONDARIE, UNITI IN QUESTO IMPORTANTE PROGETTO DI BENEFICENZA, IN UNA GIORNATA ALL’INSEGNA DELL’ALLEGRIA E DELLA VIVACITA’.
 
Torreano di Martignacco (Ud) - Migliaia i visitatori domenica 21 marzo del settimo “Mercatino Internazionale della Bontà - A Scuola di Impresa Etica”: non una iniziativa di semplice raccolta fondi, ma un progetto educativo - promosso dal Centro Commerciale Città Fiera di Torreano di Martignacco, Udine (Italia) con il sostegno di un prestigioso network di soggetti pubblici e privati, sia italiani che stranieri, a favore di Unicef.

 

 Protagnisti sono stati, come sempre, i più giovani: a tutti coloro che hanno aderito all’iniziativa è stata offerta anche quest’anno la possibilità di affittare un piccolo spazio, presso il Centro Commerciale Città Fiera di Torreano di Martignacco (Udine), per mettere in mostra e vendere la propria merce: giochi inutilizzati, libri già letti, fumetti, soprammobili, colori, raccolte di figurine, oppure semplici manufatti artistici come calendari, vasellame, ceramiche, segnaposto, quadri, piccole sculture, creazioni in legno e in pelle, ecc... In questo modo, bambini e ragazzi hanno avuto la possibilità di vestire per un giorno i panni di “imprenditori etici”: il 70% del ricavato della vendita è rimasto al possessore degli articoli venduti, mentre il 30% insieme con i 10 euro necessari per affittare il banchetto, sono stati devoluti a UNICEF per il progetto "Emergenza Haiti", per un totale di ben 2.923 euro. Una emergenza che richiede l’aiuto e il sostegno di tutti, con 1,5 milioni di bambini colpitinelle zone coinvolte dal disastro, tantissimi sopravvissuti ai propri genitori. Oggi l'UNICEF e le altre agenzie umanitarie stanno cercando di dare risposta ai bisogni di un'immensa popolazione rimasta priva di tutto e completamente dipendente dagli aiuti internazionali. Garantire un flusso costante di risorse economiche è essenziale per assicurare ai bambini di Haiti la continuità dell'assistenza e per procedere alla ricostruzione.

 
Anche questa settima edizione del “Mercatino Internazionale della Bontà” ha presentato il momento “Ambasciatori Junior”, un riflesso del profilo internazionale del progetto. Centinaia di bambini e ragazzi partecipanti infatti, hanno indossato i panni di “ambasciatori” della terra natia, svelandone l’identità e l’ospitalità attraverso balli, canti popolari, proverbi e rappresentazioni teatrali.
E quest’anno il programma è stato davvero ricchissimo. Si sono esibite sin dal mattino le scuole dell’infanzia “S. Osvaldo” di Udine, di Segnacco e di Cavasso Nuovo (Pordenone), “Coia” di Tarcento, la scuola primaria “Fruch” di Pasian di Prato e la scuola secondaria “Elvira e Amalia Piccoli” di Manzano, le scuole slovene di Isola, Portorose, Capodistria, Pirano, Šmarje Secovje, e Postumia. Per Croazia e Austria hanno portato in scena danze e canti del proprio paese le scuole di Umago, Tar, Bujie Ruden e Vőlkermarkt. L’obiettivo è stato quello di promuovere il valore positivo della diversità, l’incontro, lo scambio e la condivisione tra popoli quale principio fondamentale di civiltà e cardine essenziale dello sviluppo.
 

 

Segreteria Organizzativa “Mercatino Internazionale della Bontà”

Indalo Comunicazione
dott.ssa Giuseppina Cassibba
tel. 0425/659064 - fax 0425/659049
mail: giuseppina.cassibba@indalo.it
www.mercatinodellabonta.eu
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl