“Neuroni specchio e applicazioni cliniche nelle età della vita”, Un convegno sulle neuroscienze inaugura l’attività scientifica della nuova Residenza universitaria biomedica di Pavia

Nel pomeriggio, dalle 14, presso l'auditorium della Residenza (a Pavia, in via Giulotto 12 polo universitario Cravino) si terrà un convegno dal titolo "Neuroni specchio e applicazioni cliniche nelle età della vita" che radunerà alcuni esperti di livello internazionale nell'ambito delle neuroscienze.

15/ott/2010 17.32.08 Agenzia Giornalistica Epoché Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

PAVIA. Venerdì 22 ottobre verrà inaugurata l’attività scientifico culturale della nuova residenza universitaria biomedica sorta a Pavia per iniziativa della Fondazione Collegio Universitario S. Caterina da Siena.

Nel pomeriggio, dalle 14, presso l’auditorium della Residenza (a Pavia, in via Giulotto 12 polo universitario Cravino) si terrà un convegno dal titolo “Neuroni specchio e applicazioni cliniche nelle età della vita” che radunerà alcuni esperti di livello internazionale nell’ambito delle neuroscienze.

 

Sarà ospite il professor Giacomo Rizzolatti, neurofisiologo dell'Università di Parma, da alcuni anni candidato al premio Nobel per le sue importanti scoperte sul funzionamento del cervello umano ed in particolare della scoperta, nel 1992, dei neuroni specchio, un tipo speciale di cellule del cervello alla base dell’empatia e dei comportamenti sociali.

Tra gli ospiti del convegno ci sarà anche il linguista Andrea Moro, ordinario di linguistica generale all’università Vita-Salute San Raffaele di Milano con frequenti periodi di studio e lavoro al MIT di Boston impegnato in studi sui fondamenti neurobiologici del linguaggio.

Al convegno parteciperanno inoltre Alberto Calligaro, Preside della Facoltà di Medicina dell’Università di Pavia, Paolo Mazzarello Professore di Scienze umane e Storia della Medicina all’Università di Pavia, Giuseppe Nappi direttore scientifico dell’Istituto Nazionale Neurologico Mondino di Pavia, Roberto Bottinelli professore di Fisiologia umana all’Università di Pavia, Umberto Balottin direttore della Scuola di Specializzazione in Neuropsichiatria infantile dell’Università di Pavia, Arrigo Moglia direttore della Scuola di specializzazione in Neurologia dell’Università di Pavia, Giorgio Sandrini direttore del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Università di Pavia, Elisa Fazzi direttore della Scuola di specializzazione in Neuropsichiatria infantile dell’Università di Brescia, Giovanni Buccino professore di Fisiologia umana all’Università Magna Grecia di Catanzaro, Giuseppe Bellelli primario U.O. di Geriatria preso la Casa di Cura Ancelle della Carità di Cremona.Il convegno di studi sarà aperto dal saluto di Sigfrido Boffi, Presidente Fondazione Collegio Universitario S. Caterina da Siena e concluso da Maria Pia Sacchi rettrice del Collegio Universitario S. Caterina da Siena.

 La Residenza Universitaria Biomedica è stata inaugurata in occasione del nuovo anno accademico 2010/2011.

E’ nata con lo scopo di offrire un ambiente qualificato sotto il profilo culturale e formativo a studentesse e studenti di ogni provenienza che, avendo già completato un percorso universitario triennale, intendano iscriversi all’Università di Pavia per seguire con particolare impegno gli studi in via prioritaria in corsi di laurea, perfezionamento, master, dottorati, specializzazione di indirizzo biomedico.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl