Gli studenti dell’ISIS di Tarquinia in visita alla Casa Circondariale N.C. di Civitavecchia.

11/giu/2011 13.24.20 Dabel Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gli studenti dell’ISIS di Tarquinia incontrano i detenuti della Casa Circondariale Nuovo Complesso di Civitavecchia. Alla visita, che si è svolta il 9 giugno, hanno partecipato il sindaco Mauro Mazzola, l’assessore alla Pubblica Istruzione Sandro Celli, alcuni professori e i ragazzi delle classi V. L’iniziativa rientra nell’ambito del progetto Prevenzione del D.D.D. disagio, devianza, delinquenza, promosso dalla cooperativa sociale Fuori c’Entro, l’Istituto Penitenziario e l’Amministrazione Comunale. In un clima di cordialità, i giovani hanno potuto riflettere sui temi della legalità, ascoltando direttamente dai detenuti le motivazioni o le cause per cui in passato si sono trovati in particolari situazioni, quali sono le attività che svolgono all’interno del penitenziario e cosa sperano per il loro futuro da cittadini liberi. «Gli studenti hanno avuto modo di confrontarsi con queste persone e conoscere da vicino la realtà del carcere, luogo di recupero e non solo di pena. – afferma il primo cittadino – Aprire gli occhi di fronte al mondo è fondamentale per gli adolescenti, sollecitati da una società fatta di luci abbaglianti e di grandi zone d’ombra». «La scuola deve offrire una preparazione culturale e umana. – dichiara l’assessore Celli – Ascoltare le storie di persone che hanno sbagliato e ora riconoscono l’errore commesso è stato importante per i ragazzi, esortati dagli stessi detenuti a studiare e a impegnarsi in qualcosa che posa dare senso alla loro vita».

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl