MANIFESTAZIONI DI CHIUSURA CENTENARIO GAETANO BRAGA

MANIFESTAZIONI DI CHIUSURA CENTENARIO GAETANO BRAGA COMUNICATO STAMPA GIULIANOVA 23 DICEMBRE - All'insegna delle forti emozioni, nell'elegante scenario del Kursaal di Giulianova, si sono concluse le manifestazioni del 1° Centenario della morte del violoncellista giuliese (Giulianova 9 giugno 1829 - Milano 20 Novembre1907) organizzate dal Comune in collaborazione con l'Istituto Superiore di Studi Musicali "Gaetano Braga" di Teramo.

24/dic/2007 03.30.00 Istituto Musicale Pareggiato "G.Braga" Teramo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

COMUNICATO STAMPA


GIULIANOVA 23 DICEMBRE - All’insegna delle forti emozioni, nell’elegante scenario del Kursaal di Giulianova,  si sono concluse le manifestazioni del 1° Centenario della morte del violoncellista  giuliese (Giulianova 9 giugno 1829 - Milano 20 Novembre1907) organizzate dal Comune in collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Gaetano Braga” di Teramo. Ha condotto la manifestazione il Direttore dell’Istituto, M° Antonio Castagna, che ha ricordato gli eventi salienti che si sono articolati nel corso dell’anno; sono intervenuti il Sindaco Claudio Ruffini,  l’Assessore alla cultura della Provincia Rosanna Di Liberatore e il vice Sindaco Francesco Mastromauro.

E’  stata presentata la seconda edizione del libro di Ludovico Raimondi “Gaetano Braga, suggestioni in letteratura”, per le edizioni Mnemes di Palermo. Con la conduzione del giornalista Stanislao Liberatore e il commento critico del pianista e musicologo  M° Piero Di Egidio,  le considerazioni sul volume hanno portato alle luce particolari  interessanti ed inediti dell’influenza di Braga e della sua serenata Leggenda Valacca  sul racconto Il Monaco Nero ed il dramma Tre Sorelle di Anton Cechov e  sugli studi del grande compositore e direttore d’orchestra del ‘900 Dmitri Sostakovic. E’ stata inoltre sottolineata la  raffigurazione che Antonio Fogazzaro fa dell’artista giuliese nella novella Il Fiasco del Maestro Chieco e nei romanzi Daniele Cortis, Piccolo Mondo Moderno ed Il Santo.

La  Leggenda Valacca è stata prima eseguita nella versione originale dal soprano Edvige Giusto, dal pianista Piero Di Egidio e dal violoncellista Galileo Di Ilio e  a seguire nella magistrale e geniale rilettura del M° Antonio Buonuomo con l’ausilio di Clara Perra alla campana tibetana e al  vibrafono, Antonio Cancelli alla marimba, ai campanelli e al tom-tom, Cristiano Pomante al glockenspiel e al vibraslap, Antonio Scarinci  ai timpani e Matteo Candeloro al gong e  ai timbales.

Come ha sostenuto l’Assessore alla Cultura del Comune di Giulianova, Laura Ciafardoni, la riscoperta della statura artistica, professionale ed umana di Braga sarà proposta anche nelle scuole.  

 

IL DIRETTORE

M° Antonio Castagna

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl