Lezioni di storia giuliana e dalmata

20/feb/2008 15.37.00 Medioevo Italiano Project Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Prosegue il ciclo di lezioni, conferenze e commemorazioni nelle Scuole
d'Italia sulla storia giuliano-dalmata a cura della SISAEM (Società
Internazionale per lo Studio dell'Adriatico nell'Età Medievale).

Anche quest'anno l'iniziativa prevede lezioni frontali con l'ausilio di
applicazioni multimediali, moduli in tele-didattica aperti anche alle scuole
di lingua italiana nel mondo, visite guidate ed esposizioni di pannelli
illustranti la storia del confine orientale.

Venerdì 15 è stato celebrato il "Giorno del ricordo" dell'esodo dall'Istria,
Fiume e Dalmazia presso l'Istituto Comprensivo paritario Divina Provvidenza
di Roma, sito nel Quartiere Giuliano-Dalmata. All'evento hanno partecipato
le classi terze dell'Istituto. Dopo l'introduzione della Dott.ssa Roberta
Fidanzia, Presidente della Società di Studi, hanno preso la parola cinque
esuli istriani, uomini e donne, che hanno esposto le loro testimonianze e
risposto alle numerosissime e profonde domande poste dagli scolari, attenti
e disciplinati.

La SISAEM ha aderito ad altri interessanti progetti. Lunedì 18 febbraio,
l'Associazione culturale Proteus in collaborazione con Nike rivista delle
Scienze Politiche, ha presentato un convegno sulle tematiche dell'Istria per
la rassegna "Percorsi e riflessioni sulla storia del XX secolo" presso
l'aula magna dell'Istituto di Istruzione Superiore Statale Leon Battista
Alberti sito in Roma nel Quartiere EUR.
Si è trattato del 41° incontro di studio per gli studenti delle scuole
secondarie, presentato in forma interdisciplinare come modello per gli esami
di maturità.
Relatori della conferenza "Istria e Dalmazia quale memoria per i giovani
d'oggi?" (storia dell'esodo dei giuliano dalmati e il dramma delle foibe)
sono stati Mario Cifariello, Roberta Fidanzia, Luciano Garofalo.
Il Prof. Luciano Garofalo, cultore ed esperto in demografia investigativa,
ha introdotto il seminario parlando della questione demografica ed etnica in
Istria e Dalmazia come preludio all'esodo. Il dramma delle foibe è stato il
titolo della lezione tenuta dal Prof. Mario Cifariello, docente di lettere,
cultore ed esperto di storia moderna e contemporanea. Ha quindi preso la
parola la Presidente SISAEM Roberta Fidanzia, Dottore di ricerca in Storia
delle Dottrine Politiche e Filosofia Politica, che ha parlato della storia
dell'esodo giuliano-dalmata, soffermandosi su fatti e testimonianze
dell'esodo fino ad arrivare all'insediamento romano attiguo all'EUR.
E' quindi intervenuto Andrea Moi, Presidente della Consulta degli Studenti
della Provincia di Roma. Le relazioni sono state accompagnate dalla
proiezione di numerose slides.

L'attività didattica della SISAEM prosegue questa settimana presso l'ICP
Divina Provvidenza, laboratorio didattico principale del progetto. Sono
attualmente in funzione il terzo ciclo del corso online "L'Istria nel
Medioevo" e il nuovo ciclo del Laboratorio di Storia sul tema "Medioevo tra
Storia e Storiografia". Continuano, infine, le esposizioni della Mostra
"Memoria e Identità. Storia e Vita del Quartiere Giuliano-Dalmata di Roma",
come quella del 10 febbraio a Todi (Perugia).

Siti web di approfondimento sono: SISAEM www.sisaem.it e Medioevo Italiano
Project www.medioevoitaliano.it

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl