Lettera aperta al Ministro Gelmini

Dunque, non siamoabilitati all'insegnamento per due motivi: l'impossibilità di essere ammessi tutti ai corsi biennali di specializzazione indetti dalle SSIS (Scuola Interateneo di Specializzazione all'Insegnamento nella Scuola Secondaria Superiore) perché a numero chiuso, nonostante tutti noi risultiamo attualmente inseriti nel circuito dei docenti scolastici da più anni e la Costituzione Italiana sancisca il diritto per il lavoratore a formarsi in merito alla professione che sta svolgendo; l'impossibilità di accedere ai corsi abilitanti (ex legge 143/2004, articolo 2, comma 1, e decreto ministeriale 85/2005, ministero Moratti) per la mancanza dei 360 giorni di servizio maturati tra il 1 settembre 1999 e il 6 giugno 2004 richiesti come prerequisito per l'iscrizione (oggi ampiamente maturati).

14/mag/2008 21.49.00 abilitazione_precari Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

GentilissimaMinistra Avvocatessa Mariastella Gelmini,


Siamo un gruppo di insegnantiche stanno lavorando presso degli istituti pubblici e privati didiverso ordine e grado. Siamo accomunati dal fatto di essereinsegnanti sprovvistidi ABILITAZIONEall’insegnamento pur lavorando per la scuola da più anni eviviamo malissimo questa condizione di inferiorità rispetto ainostri colleghi che svolgono la medesima mansione, ma sono abilitati.Per questo ci siamo riuniti nel Movimento degli Insegnanti DaAbilitare (MIDA)che comprende colleghi su tutto il territorio nazionale.
Dal 2004 lo Stato (Governo)non ha più concesso le stesse (pari)opportunitàche i nostri colleghi hanno avuto per abilitarsi. Dunque, non siamoabilitati all’insegnamento per due motivi:
  • l’impossibilità di essere ammessi tutti ai corsi biennali di specializzazione indetti dalle SSIS (Scuola Interateneo di Specializzazione all'Insegnamento nella Scuola Secondaria Superiore) perché a numero chiuso, nonostante tutti noi risultiamo attualmente inseriti nel circuito dei docenti scolastici da più anni e la Costituzione Italiana sancisca il diritto per il lavoratore a formarsi in merito alla professione che sta svolgendo;
  • l’impossibilità di accedere ai corsi abilitanti (ex legge 143/2004, articolo 2, comma 1, e decreto ministeriale 85/2005, ministero Moratti) per la mancanza dei 360 giorni di servizio maturati tra il 1 settembre 1999 e il 6 giugno 2004 richiesti come prerequisito per l’iscrizione (oggi ampiamente maturati).


Durante l’appena terminatacampagna elettorale, abbiamo preso contatti con diversi esponentipolitici impegnati nel campo dell’istruzione (Onorevole Aprea,Senatore Valditara, Senatore Davico, Onorevole Grimoldi, ecc).
Queste persone ci hannoascoltati più volte e ci hanno garantito che il PDL e la LegaNord, se avessero vinto le elezioni, non avrebbero chiuso le porte infaccia a chi per tutti questi anni ha sostenuto la scuola italiana.
Ci hanno infatti garantito uncorso di specializzazione con esame di Stato finale abilitante(scritto ad esempio nel programma della Lega Nord, ove si vedaOBIETTIVI STRATEGICI, penultimo punto: avviamentoall’insegnamento per i docenti già inseriti nella scuola daalmeno 360 giorni attraverso il completamento della loro formazionedall’autunno 2008, mediante corsi integrativi di didattica,discentologia e docimologia con esame di Stato finale, in base alleclassi di concorso scelte).


Oggi al Ministero per laPubblica Istruzione sono state nominate delle persone con cui noi nonabbiamo preso quegli accordi preelettorali (le promessedi cui il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha detto, giànel suo primo discorso al consiglio dei Ministri, sarebbero state damantenere quanto prima), ma di cui giovano e gioveranno, visto chel’espressione delnostro voto è stata determinata proprio da quegli impegni.


Gli insegnanti del MIDAchiedono dunque che le promesse fatte in campagna elettorale venganomantenute. Nello specifico chiediamo:



  • l’indizione di un nuovo corso speciale abilitante per l’Anno Accademico 2008/09 per le persone che hanno prestato 360 giorni di servizio presso delle scuole italiane, o in alternativa


  • l’iscrizione RISERVATA di tutti gli insegnanti che hanno maturato i 360 giorni di servizio presso i corsi di specializzazione abilitanti (SSIS) durante l’Anno Accademico 2008/09 previsti dalla normativa vigente e legge finanziaria 2008 o in alternativa


  • la possibilità a chi ha maturato i 360 giorni di servizio di abilitarsi mediante l’scrizione ad esami universitari integrativi sulla didattica presso la SSIS relativi le materie della classe di concorso a cui si è iscritti già dall’anno Accademico 2008/09;


Inoltre, visto che per saperein quale classe di concorso un docente può essere inserito perl’insegnamento, si fa riferimento ad una normativa aggiornata, manon fino ai giorni nostri, si richiede l’impegno ad


  • aggiornare il d.m. 39/1998 già rivisto dal d.m. 22/2005 in quanto molti diplomi di laurea non sono stati nemmeno presi in considerazione come nemmeno la compatibilità di diversi esami curriculari.


Aggiungiamo che noi nonsiamo citati dalla legislazione italiana dal 2004 (ultimo corsoabilitante varato dal Ministero Moratti), ma stiamo sostenendo lascuola italiana come tutti i nostri colleghi: sostituiamo anche leassenze dei colleghi iscritti alle SSIS, che come compenso pubblicanosui giornali il loro giudizio su di noi dicendo che siamo deipelandroni perché non frequentiamo la SSIS: ma visto che ilnumero èchiuso, per forza ci sarà sempre qualcuno fuori! Il sistema èappropriato per i neo laureati: per chi insegna da più anni,l’Università dei precedenti Ministeri (tranne quello dell’exMinistro Fioroni) ha previsto un corso riservato, non necessariamentepiù breve, ma accessibile (=senza numero chiuso) agliinsegnanti.

Ora,visto che la Costituzione Italiana recita che

  • tutti i cittadini sono uguali davanti alla legge (articolo 3),

  • la Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto (articolo 4),

  • che la Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica (articolo 9), che l'arte e la scienza sono libere e libero ne è l'insegnamento (articolo 33, comma 1),

  • che è prescritto un esame di Stato per l'ammissione ai vari ordini e gradi di scuole o per la conclusione di essi e per l'abilitazione all'esercizio professionale (articolo 33, comma 5),

  • che la Repubblica tutela il lavoro in tutte le sue forme ed applicazioni e cura la formazione e l'elevazione professionale dei lavoratori (articolo 35, commi 1 e 2),

noi riteniamo di avere tutti idiritti e soprattutto i requisiti per chiedere la possibilitàdi abilitarci (già dal prossimo Anno Accademico come del restoci è stato promesso).

Noi saremo contenti di pagarcile relative tasse universitarie anche perchè

  • abbiamo gli stessi requisiti dei colleghi che hanno usufruito del corso abilitante ex legge 143/2004, articolo 2, comma 1, e decreto ministeriale 85/2005 (ministero Moratti) e

  • abbiamo tutti intrapreso un corso di studi che non prevedeva la SSIS per abilitarci all’insegnamento.

Il fatto di non essere abilitati è puramente frutto di ungap burocratico legislativo e di una volontà politicache non riusciamo a capire, perché non sappiamo di quale colpasiamo macchiati per essere trattati male così da uno Stato percui lavoriamo e da una classe politica che fino ad oggi non ci haancora nemmeno nominati. Chiediamo unicamente la formazione specificasolo a noi negata per POTER CONCLUDERE I NOSTRI STUDI.


Visto che sappiamo che questogaplegislativo dipende esclusivamente dalla volontà politica delMinistero in carica, chiediamo cortesemente di non dover piùsubire una disparità di trattamento come quella di insegnaresenza abilitazione.
Ricordando che speriamodi avere una risposta precisa e dichiarata pubblicamente,porgiamo distinti saluti.






Bra, 14 maggio 2008


Barbara Borriero, IdaGasparretti, Andrea Conti, Silvia Rolando, Laura Murgi, SandroBlasutto, Elisa Brizio, Letizia Fiora, Caterina Ferroglio, SoniaCavaglià, ecc. del MIDA(MOVIMENTO INSEGNANTI DA ABILITARE)




Windows Live Messenger Non frenare la tua voglia di comunicare, prova Messenger!
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl