Riscopriamo il nostro pianeta

01/ott/2008 00.33.37 SETI ITALIA Cocconi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

2008, International Year of Planet Earth

Riscopriamo il nostro pianeta

di Giovanni Lorusso IK7ELN

http://cfivarese.altervista.org/ik7eln_IYPE.html



Introduzione

Accade che ogni giorno dalle enormi profondità della Terra risalgano in superficie materiali caldi, riversandosi da un lato e dall’altro della dorsale oceanica. Il materiale poi si raffredda e nasce una nuova crosta oceanica. Accade che ogni giorno materiali caldi ridiscendano all’interno della Terra, per poi riemergere con linfa nuova. Accade che ogni giorno le placche continentali si avvicinano e si allontanano, dando luogo alla deriva dei continenti. Accade dunque che ogni giorno nulla è fermo sulla Terra perché oceani e continenti sono in lenta, ma continua trasformazione. Questa è la circolazione convettiva del nostro pianeta che, a distanza di 4,6 miliardi di anni dalla nascita, lo rende vivo più che mai. Accade anche che ogni giorno l’uomo immette nell’aria gas velenosi, condannando il pianeta vivente ad una lunga ed inevitabile agonia!





Clear & dark skies!



Bruno Moretti Turri IK2WQA



SETI ITALIA Team G. Cocconi, IARA, SdR Radioastronomia UAI

http://cfivarese.altervista.org/SETI_ITALIA_Cocconi.html





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl