CQ DX Gliese 581c

CQ DX Gliese 581c CQ DX, CQ DX, CQ DX, outside Earth to 581c Gliese Planet and standing by...! Il nostro Giovanni Lorusso IK7ELN è stato ottimo profeta http://cfivarese.altervista.org/ik7eln_il_DX_Galattico.html Roma, 10 ott.

11/ott/2008 06.50.16 SETI ITALIA Cocconi Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

CQ DX, CQ DX, CQ DX, outside Earth to 581c Gliese Planet and standing by...!



Il nostro Giovanni Lorusso IK7ELN è stato ottimo profeta

http://cfivarese.altervista.org/ik7eln_il_DX_Galattico.html



Roma, 10 ott. (Apcom) - 501 foto, disegni e messaggi sono stati inviati ieri dall'Ucraina verso Gliese 581C, un pianeta distante 20 anni luce da noi, per mezzo di un radiotelescopio utilizzato solitamente per seguire le traiettorie degli asteroidi. Il pianeta, che se tutto va bene dovrebbe ricevere i messaggi nel 2029, è stato scelto in quanto si pensa, in base alle sue caratteristiche, possa ospitare la vita.



Qualsiasi risposta ai messaggi, raccolti con una gara, "Un messaggio dalla Terra", lanciata da un network chiamato Bebo, non raggiungerà la Terra prima di 40 anni. Alla gara hanno partecipato 12 milioni di utenti che sono stati invitati a scrivere messaggi su argomenti vari che hanno toccato l'ambiente, la politica, e persino la sfera personale come le relazioni familiari e il primo bacio.



I 500 messaggi selezionati, convertiti in linguaggio binario, viaggeranno nello spazio per 123 trilioni di chilometri dopo essere stati "sparati" da Evpatoria una località dell'Ucraina, via onde radio altamente energetiche, dal radiotelescopio RT-70 dell'Agenzia Spaziale nazionale.



Il "pacchetto" di messaggi, secondo Oli Madgett, direttore scientifico della missione, ha superato la Luna dopo 1,7 secondi, Marte in quattro minuti e ha lasciato da poche ore il Sistema Solare. La speranza degli organizzatori è che questo "carico utile" altamente tecnologico possa raggiungere il pianeta come previsto all'inizio del 2029.



Secondo Seth Shostak, astronomo del programma SETI se c'è qualcuno su quel pianeta che riceverà i segnali inviati, saprà, almeno, che da qualche parte, in direzione di quel sistema di stelle, esiste un pianeta che ospita forme di vita intelligenti.



http://notizie.alice.it/notizie/scienze_e_tecnologie/2008/10_ottobre/10/spazio_inviati_messaggi_e_foto_verso_pianeta_a_20_anni_luce,16395449.html





73 + Clear & dark skies!



Bruno Moretti Turri IK2WQA, Varese



SETI ITALIA Team G. Cocconi, IARA, SdR Radioastronomia UAI

http://cfivarese.altervista.org/SETI_ITALIA_Cocconi.html





blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl