comunicati/la matematica italiana conquista l'Europa

Allegati

28/giu/2004 17.24.07 Ufficio Stampa CNR Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

COMUNICATO DEL 28/6/2004
 
 

La matematica italiana conquista l'Europa

 

Per la prima volta, da quando  è stato istituito, un italiano vince  il premio della  Società matematica europea. Il prestigioso riconoscimento va a Stefano Bianchini,  ricercatore dell’Istituto per le applicazioni del calcolo del Cnr. Una conferma all’eccellenza della ricerca italiana

 

E’ il primo italiano a vincere il premio della Società matematica europea e lo fa risolvendo un problema studiato senza successo per più di cinquanta anni da famosi matematici. Stefano Bianchini, giovane ricercatore dell’Iac, Istituto per le applicazione del calcolo Mauro Picone del Consiglio nazionale delle ricerche, con alle spalle una laurea in ingegneria nucleare, ha ricevuto oggi a Stoccolma l’ambito riconoscimento grazie ai suoi studi sull’approssimazione e la stabilità delle onde d'urto nei sistemi iperbolici di leggi di conservazione.

Si tratta di studi che possono essere fatti risalire a Euler, che nel 1755 propose un modello matematico per studiare la dinamica dei gas, mediante poche variabili macroscopiche (densità, pressione, velocità e temperatura) legate da alcune equazioni differenziali e da un'equazione di stato per la pressione. Oltre un secolo dopo si avviò  il primo studio matematico significativo di queste equazioni, osservando che le loro soluzioni possono genericamente presentare la formazione di discontinuità, anche partendo da condizioni iniziali molto regolari. Questo poneva dei problemi alquanto difficili sia sul piano dell'interpretazione che della risoluzione, e in ogni modo non affrontabili con gli strumenti matematici dell'epoca. Fu solo con la seconda guerra mondiale che la questione tornò a essere studiata e von Neumann pose il problema di ottenere le  migliori approssimazioni per le soluzioni.  Problema oggi risolto dal giovane ricercatore del Cnr.

In collaborazione con Alberto  Bressan, professore della Scuola internazionale superiore di studi  avanzati di Trieste, Bianchini è riuscito, infatti, a costruire soluzioni di sistemi di equazioni non lineari iperboliche, tramite approssimazione viscosa, che trovano applicazioni nello studio della dinamica dei gas.

Bianchini ha così contribuito in modo determinante alla risoluzione di questa difficile tematica di ricerca introducendo un'originale decomposizione della soluzione in onde semplici non lineari, e permettendo quindi di compiere uno straordinario progresso concettuale in questo ambito. 
 
Ufficio stampa Cnr: Maria Teresa Dimitri, tel. 06/49933443, mariateresa.dimitri@ufficiostampa.cnr.it
 
************************************************
Barbara Orlando
capo ufficio stampa Cnr
tel. 06 49933383
cell.  335 8469981 -  347 9793708
b.orlando@ufficiostampa.cnr.it
www.stampa.cnr.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl