Il N:.H:. Sandro Pulin indica Venezia come la possibile “Capitale Mondiale dell’Innovazione e della Ricerca”.

Sandro Pulin, auspica che la città di Venezia, possa diventare la "Capitale Mondiale dell'Innovazione e della Ricerca" 19/05/2009 - Con una solenne cerimonia, a cui ha partecipato anche il Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca, On.

19/mag/2009 11.03.19 G:.O:.M:.P:.A:. DI VENEZIA Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dopo la conclusione del “G8 HORCS” l’Accademico di San Marino, “S:.A:. Monsignore N:.H:. Sandro Pulin, auspica che la città di Venezia, possa diventare la “Capitale Mondiale dell’Innovazione e della Ricerca”

19/05/2009 - Con una solenne cerimonia, a cui ha partecipato anche il Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, On. Mariastella GELMINI, si è concluso a Venezia, il “G8 HORCS” che mettendo a confronto, alla Ca’ D’Oro, scienziati di tutto il mondo, ha confermato l’attenzione con cui il Governo italiano guarda al settore della Ricerca, come nodo strategico di sviluppo per l’intero Paese.

Il Vertice che ha visto riunite le maggiori istituzioni scientifiche dei Paesi più avanzati, è riuscito ad individuare i settori strategici, dove si dovrebbero concentrare le poche risorse finanziarie attualmente disponibili…..
Fa piacere vedere che le conclusioni emerse dai lavori del XXVIII G8 degli Enti di ricerca (HORCs – Heads of Research Council), siano in perfetta sintonia con quanto aveva già anticipato (anche sul Web), con qualche mese d’anticipo, il “S:.G:.M:. – S:.A:. il Sacro Principe del G:.O:.M:.P:.A:.” Monsignore N:.H:. Sandro PULIN, che nella Sua attuale veste di Membro effettivo del “Comitato di Sorveglianza POR CRO FESR 2007-2013” della Regione Veneto, da anni é impegnato personalmente (prima assieme a Fabio GAVA ed ora con Vendemmiano SARTOR), perché i Fondi Europei siano spesi al meglio, per potenziare l’Innovazione e la Ricerca, nel Veneto. 
Il N:.H:. PULIN che, da sempre, opera in stretto contatto con i giovani universitari di tutto il Veneto, seguendo attivamente e con grande interesse anche le numerose e qualificate iniziative dell’amico Prof. Ferdinando AZZARITI (Responsabile del “Salone d’Impresa”), dopo questo incontro veneziano, ha auspicato che in Italia, gli investimenti siano finalizzati al rilancio competitivo del Paese, puntando a moltiplicare le opportunità che devono essere offerte, in modo privilegiato ai giovani (unico serbatoio capace di trasmettere alla società idee e metodi innovativi). in base a quello che è il loro talento ed al merito, impedendo anche, che si ripetano, forme di discriminazione nei confronti delle donne…….
Quindi il futuro della Ricerca Italia, a parere del Monsignore N:.H:. PULIN , si gioca tutto sul riconoscimento della meritocrazia e sulla valutazione dei risultati che devono però partire da una uguaglianza delle opportunità. 
“H.E. AMBASSADOR FOR PEACE – U.P.F.” (O.N.U. New York – U.S.A.) il N:.H:. PULIN che partecipa costantemente ai lavori della: “World Conference on the Future of Science”, organizzata sempre a Venezia dall’amico Umberto VERONESI, ha seguito con grandissimo interesse, anche questo appuntamento veneziano, organizzato dal CNR che, riunendo i rappresentanti dei maggiori Enti di ricerca delle più potenti nazioni della Terra: Canada, Francia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Russia, Stati Uniti, ha tentato di individuare le soluzioni che la scienza può offrire, per uscire dalla crisi economica e finanziaria mondiale, garantendo anche per il prossimo futuro, la competitività delle economie occidentali.
Il N:.H:. PULIN, anche nella Sua veste di: “ACCADEMICO DI SAN MARINO – Membro Permanente dell’Accademia Culturale Sammarinese”, proponendo che proprio Venezia, possa diventare la: “Capitale Mondiale dell’Innovazione e della Ricerca”, si è trovato in piena sintonia, anche con quanto espresso dal Ministro dell’Istruzione, Università e Ricerca, On. Mariastella GELMINI, auspicando che Ricerca e Innovazione, diventino i punti chiave per costruire il mondo di domani, offrendo anche le soluzioni migliori, per uscire dall’attuale crisi economico-finanziaria globale.
Concludendo il Suo intervento “S:.A:. il N:.H:. Sandro PULIN”, concordando sulla necessità di ottimizzare le risorse e di accelerare il processo di internazionalizzazione delle grandi infrastrutture di ricerca, ha di fatto riconfermato il Suo pensiero che proprio oggi trova, a Venezia, una autorevole conferma in quelli che sono i risultati emersi da questa importante assise che è stata anche preparatoria al prossimo: “G8 della Ricerca”:  l’Europa ed in particolare l’Italia, deve puntare decisamente sulla la ricerca di base, sapendosi però anche confrontare con quelle che sono le opportunità che offrono le energie rinnovabili, le nanotecnologie, la gnomica, potenziando anche la ricerca della cura delle malattie degenerative (un antico impegno della Fondazione dell’amico Prof. VERONESI……).

Ufficio Stampa del
G:.O:.M:.P:.A:. di Venezia
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl