Decolla il concorso World First: in mostra le opere a San Giuliano Milanese

23/nov/2009 19.30.43 Indalo Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Progetto “WORLD FIRST”: fino al 2 dicembre allestita la mostra dei lavori realizzati dai bambini e dai ragazzi del nostro territorio. Un straordinario percorso all’interno delle tematiche ambientali, che testimonia il valore dell’educazione al rispetto dell’ambiente e dei suoi abitanti rivolta ai più piccoli. Davvero sorprendenti le creazioni dei più piccoli.
 
Quasi 2300 i piccoli partecipanti, oltre 100 le classi!
 
 
Fase finale del viaggio che i ragazzi, sotto la guida dei loro insegnanti, hanno compiuto all’interno delle grandi e complesse questioni dell’ambiente, della sostenibilità e dell’ecologia e che li ha aiutati ad acquisire la sensibilità e la consapevolezza proprie di cittadini partecipi e responsabili.
Oltre 100 le classi che hanno aderito a “World First”, il progetto promosso e sostenuto da un prestigioso network di soggetti pubblici e privati, tra cui la Regione Lombardia, accanto alle Provincie di Milano e Lodi, ai Comuni di San Giuliano Milanese, Melegnano e San Donato Milanese, a Tasm, alcunei media del territorio e al Centro Commerciale Le Cupole.
I lavori, di grandissimo interesse – creativi, completi, originali, profondi nella trattazione di temi tanto importanti e decisivi, con una attenzione particolare rivolta al problema degli animali in via di estinzione - sono in mostra fino al 2 dicembre presso la galleria del Centro Commerciale Le Cupole di San Giuliano Milanese perché tutti cittadini possano vedere i risultati ottenuti attraverso la partecipazione a questo progetto e perché tutti possano imparare, dal lavoro degli studenti, l’importanza di tutelare l’ambiente e le risorse a disposizione, utilizzando queste ultime in modo maggiormente responsabile e adottando comportamenti corretti e positivi.
 
Centinaia i lavori in mostra, vere e proprie opere d’arte realizzate con materiali di scarto ed elaborati che ci aiutano a conoscere meglio la cruda realtà degli animali in via d’estinzione.  Una esposizione singolare, che rimarrà allestita fino al 2 dicembre. Tutti possono votare fino al 30 novembre le opere ritenute più creative ed originali.
 
Le classi hanno lavorato, hanno partecipato ai laboratori, visitato la Mostra “Area Protetta” (visibile fino al 29 novembre) con animali da proteggere e habitat da salvaguardare, hanno seguito un percorso didattico ed educativo complesso e ricco di stimoli che ha portato bambini e ragazzi ad acquisire informazioni, conoscenze, ma soprattutto consapevolezza e senso di responsabilità verso tematiche decisive per il futuro della nostra comunità, per porre basi solide ad uno sviluppo di qualità, sostenibile per l’ambiente.
Dalla conoscenza su problematiche come quello della salvaguardia degli habitat naturali e dall’utilizzo creativo di materiali di scarto di ogni tipo nascono creazioni davvero uniche, originali, a volte sorprendenti.
A stupire sono in particolare i piccoli delle numerose Scuole dell’Infanzia partecipanti al Concorso che grazie alla guida attenta e sensibile dei loro insegnanti sono riusciti a inventare manufatti di straordinaria bellezza e precisione o a realizzare elaborati – collage, disegni, racconti, ecc… - dove i bimbi si fanno portavoce della vita non facile di un animale in via d’estinzione preso simbolicamente in affido.
Vale la pena quindi di visitare questa singolare mostra e di votare – anche se non sarà facile fare una scelta – i lavori che colpiscono di più.
l concorso vedrà il suo momento conclusivo nella cerimonia di premiazione dei partecipanti che rappresenta un evento fondamentale per sancire il valore del percorso fatto, il suo significato educativo nell’ambito del costante impegno che gli insegnanti dedicano all’educazione civica ed ambientale.
 
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl