Decolla il concorso Io Riciclo: al via la mostra delle opere a Fiume Veneto

Decolla il concorso Io Riciclo: al via la mostra delle opere a Fiume Veneto Fase finale del progetto "IO RICICLO": allestita la mostra dei lavori realizzati dai bambini e dai ragazzi del nostro territorio.

23/nov/2009 19.32.50 Indalo Comunicazione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Fase finale del progetto “IO RICICLO”: allestita la mostra dei lavori realizzati dai bambini e dai ragazzi del nostro territorio. Un straordinario percorso all’interno delle tematiche ambientali, che testimonia il valore dell’educazione al rispetto dell’ambiente e dei suoi abitanti rivolta ai più piccoli.
 
“Io Riciclo” è un progetto che ha coinvolto i bambini, i ragazzi e gli insegnanti delle scuole del nostro territorio inun viaggio all’interno delle grandi e complesse questioni dell’ambiente, della sostenibilità e dell’ecologia per aiutarli ad acquisire la sensibilità e la consapevolezza proprie di cittadini partecipi e responsabili.
Tanti i soggetti pubblici e privati che hanno collaborato al successo dell’iniziativa quali Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Provincia di Pordenone, Comune di Fiume Veneto, LaREA – Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale di ARPA FVG, Ufficio Scolastico Provinciale di Udine, Adiconsum, Ambiente e Servizi e Legambiente. Il progetto è promosso e finanziato dal centro commerciale Emisfero di Fiume Veneto.
 
Oltre 1200 gli studenti che hanno aderito partecipando ai numerosi laboratori didattici organizzati nell’ambito del progetto e realizzando lavori di grandissimo interesse che saranno in mostra dal 23 novembre all’11 dicembre  presso il centro Commerciale Emisfero di Fiume Veneto,perché tutti cittadini possano vedere i risultati ottenuti attraverso la partecipazione a questo percorso educativo e perché tutti possano imparare, dal lavoro degli studenti, l’importanza di tutelare l’ambiente e le risorse a disposizione, utilizzando queste ultime in modo maggiormente responsabile e adottando comportamenti corretti e positivi.
 
Centinaia i lavori in mostra, realizzati dalle classi oppure dai singoli studenti,  vere e proprie opere d’arte realizzate con materiali di scarto e che spesso buttiamo con troppa facilità. Una esposizione singolare, che rimarrà allestita fino all’11 dicembre. E fino all’8 dicembre tutti possono votare le opere ritenute più creative ed originali.
Le classi hanno lavorato, hanno partecipato ai tanti laboratori proposti, hanno seguito un percorso didattico ed educativo complesso e ricco di stimoli che ha portato bambini e ragazzi ad acquisire informazioni, conoscenze, ma soprattutto consapevolezza e senso di responsabilità verso tematiche decisive per il futuro della nostra comunità, per porre basi solide ad uno sviluppo di qualità, sostenibile per l’ambiente.
Dalla conoscenza sulle principali problematiche ambientali e dall’utilizzo creativo di materiali di scarto di ogni tipo nascono creazioni davvero uniche, originali, a volte sorprendenti.
Addobbi di Natale, plastici, gioielli, presepi, oggettistica di vario tipo, soprammobili: le classi hanno dato via libera alla fantasia e alla manualità, inventando manufatti di straordinaria bellezza.
Vale la pena quindi di visitare questa singolare mostra e di votare – anche se non sarà facile fare una scelta – i lavori che colpiscono di più; sarà il voto popolare a decretare la classifica dei lavori più significativi.
 
Il concorso vedrà infatti  il suo momento topico nella cerimonia di premiazione dei partecipanti che si tiene venerdì 11 dicembre, mentre dall’11 al 13 dicembre le opere e i manufatti realizzati dai partecipanti con materiali di riciclo saranno oggetto di una vendita tutti potranno quindi “accaparrarsi” un oggetto assolutamente unico - realizzato dalle mani dei bambini e dei ragazzi, impregnato della loro sensibilità e del loro impegno e quindi davvero prezioso - compiendo al tempo stesso un importante gesto importante e concreto per la sostenibilità ambientale.realizzata insieme ai bambini delle scuole: 
I fondi raccolti saranno infatti destinati a Legambiente, per la realizzazione di attività e progetti a favore della vivibilità del nostro territorio.
 
Queste le scuole partecipanti al progetto e che concorrono all’assegnazione dei premi:
 
Scuola dell'Infanzia "Maria Immacolata" - Villotta di Chions (PN)
Scuola dell'Infanzia "San Giuseppe" di Caneva fraz. Sarone (PN)
Scuola dell'Infanzia "Gianni Rodari" - San Vito al Tagliamento (PN)
Scuola dell'Infanzia "Divina Volontà"    - Spilimbergo (PN)
Scuola dell'Infanzia di Torre (PN)

Scuola Primaria "Cardinal Celso Costantini" - Castions di Zoppola (PN)
Scuola Primaria Porcia - Capoluogo (PN)
Scuola Primaria "Berengario Ortis" di Chions (PN)
Scuola Primaria Istituto Comprensivo "Jacopo Linussio" - Paularo (UD)
Scuola Primaria "Alessandro Manzoni" - Maniago (PN)
Scuola Primaria "Silvio Pellico" - Arzene (PN)
Scuola Primaria "M. Grigoletti" - Pordenone
Scuola Primaria "XXXI Ottobre" - Sacile (PN)
Scuola Primaria di Claut (PN)
Scuola Primaria "Giovanni Minin" - Tramonti di Sotto Matan (PN)
Scuola Primaria "G. Naversa" - Pordenone

Scuola Secondaria di Primo Grado "Randaccio" - Cervignano del Friuli (UD)
Scuola Secondaria di Primo Grado "Enrico Fermi" di Caneva (PN)
Scuola Secondaria di Primo Grado "Bellavitis" di Via Petrarca - Udine
Scuola Secondaria di Primo Grado "G. Marconi" - Maniago (PN)

Istituto Statale d'Arte "G. Sello" - Udine (UD)
Istituto d'Istruzione Superiore di Spilimbergo (PN)
Liceo Scientifico Statale "G. Marinelli" - Udine
IPSIA "G. Freschi" - San Vito al Tagliamento (PN)
 
 
Segreteria Organizzativa
Indalo Comunicazione
dott.ssa Giuseppina Cassibba
Tel. 0425 659064 - Fax. 0425 659049
mail. giuseppina.cassibba@indalo.it
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl