Berlusconi aggredito: Cia, condanniamo il gesto sconsiderato. La politica deve abbassare i toni e operare per il bene del Paese

La politica deve abbassare i toni e operare per il bene del Paese Il presidente della Cia, Giuseppe Politi condanna l'aggressione al Premier e auspica un abbassamento dei toni della politica a vantaggio delle riforme e delle condizioni degli italiani.

14/dic/2009 11.45.04 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Berlusconi aggredito: Cia, condanniamo il gesto sconsiderato.
La politica deve abbassare i toni e operare per il bene del Paese
 
Il presidente della Cia, Giuseppe Politi condanna l’aggressione al Premier e auspica un abbassamento dei toni della politica a vantaggio delle riforme e delle condizioni degli italiani.
 
Auguriamo al Premier, Silvio Berlusconi una pronta guarigione. La nostra condanna, al gesto sconsiderato di cui è stato vittima, è ferma. Così il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori, Giuseppe Politi, si è espresso rispetto all’aggressione subita dal presidente del Consiglio dei ministri e aggiunge: “è veramente importante che la politica si renda conto della situazione, occorre grande senso di responsabilità ed un abbassamento complessivo dei toni”.
Auspichiamo -ha concluso Politi- che la politica torni a svolgere il suo ruolo, quindi, tutti si debbono attivare per realizzare quelle azioni e misure necessarie per migliorare le condizioni del Paese e degli italiani. Gli agricoltori vivono un momento di crisi, ma hanno un atteggiamento costruttivo e di massimo rispetto delle regole, della politica e delle istituzioni.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl