SPORT: BRACCIANO (RM), CON ACCORDO COMUNE-FIC IL CANOTTAGGIO APPRODA SUL LAGO

01/feb/2010 16.55.13 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Cresce il numero di discipline praticate nelle acque sabatine a livelli agonistici e amatoriali. Previste anche attività dedicate ai diversamente abili.
Merlini, Auspichiamo che questa disciplina rientri nei piani di orientamento degli studenti del territorio.
Gandola, Ci sono tutte le premesse per sviluppare al meglio le attività sportive.

Cresce il numero di attività sportive praticate nel lago di Bracciano, con l’imminente arrivo del canottaggio. Questa importante disciplina, infatti, sarà presto insegnata nelle acque sabatine, grazie a un’intesa raggiunta dal Comune di Bracciano e la Federazione Italiana Canottaggio (F.I.C.).

“Sono estremamente soddisfatto di questo accordo - commenta Giorgio Merlini, Consigliere Delegato allo Sport ed Eventi Sportivi - che ho fortemente cercato e, che darà l'opportunità alla cittadinanza del bacino lacustre di praticare questa disciplina a livelli agonistici e amatoriali. Un’opportunità - aggiunge - che auspichiamo rientri nei piani di orientamento formativo degli studenti del territorio che potranno così godere dell'affiancamento e dell’assistenza dei tecnici federali, come la nostra concittadina Gabriella Bascelli, che ringrazio per l’attenzione e la disponibilità dimostrate”.

Gabriella Bascelli, la giovane atleta italo-sudafricana che ha partecipato alle ultime due Olimpiadi (Atene 2004 e Pechino 2008), è residente a Bracciano e ha caldeggiato da subito questa intesa, partecipando personalmente al raggiungimento dell’accordo, in qualità di Consigliere federale. A ospitare le attività di canottaggio sarà il circolo velico Planet Sails di Bracciano.

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente della Federazione Italiana Canottaggio, Enrico Gandola: “Ci sono tutte le premesse per sviluppare al meglio le attività sportive. Le acque del lago - spiega il Presidente- sono in genere calme, ho trovato persone motivate e un’Amministrazione attenta e disponibile; il potenziale bacino di utenza è ampio e, infine, la struttura individuata è molto buona e si sta ampliando con locali da adibire a foresterie che potranno essere impiegati anche come alloggi per organizzare dei campi scuola estivi”.

Ma l’‘approdo’ del canottaggio sul lago avrà anche un importante risvolto sociale. Tra i progetti che la F.I.C. porta avanti, infatti, spicca anche l’attività di ‘Adaptive’ che si rivolge alle persone diversamente abili per coniugare attività sportiva e integrativa. “La nostra Federazione - racconta Gandola – è pioniera in questo tipo di attività che ci stanno dando molte soddisfazioni e che apportano un beneficio notevole alla qualità della vita sia delle persone diversamente abili sia alle loro famiglie”.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl