TURISMO: BRACCIANO (RM), CON 'DESTINAZIONE LAGO' ISTITUZIONI IN CAMPO PER AZIONE DI PROMOZIONE A 360°

L'iniziativa è stata promossa - con il contributo e il sostegno dell'Assessorato al Turismo della Regione Lazio, della Provincia di Roma e dell'Agenzia Regionale per la Promozione Turistica di Roma e del Lazio (AT Lazio) - dal Consorzio Lago di Bracciano, dai Comuni di Anguillara Sabazia, Bracciano e Trevignano Romano; dall'Ente Parco Regionale di Bracciano-Martignano; e dal Museo Storico dell'Aeronautica Militare di Vigna di Valle.

19/feb/2010 15.41.36 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Presentati sette itinerari turistici per scoprire il Territorio Sabatino. Un’iniziativa del Consorzio Lago di Bracciano con il supporto dei Comuni lacustri, dell’Ente Parco e del Museo dell’Aeronautica Militare.

Assessore della Regione Lazio Claudio Mancini, Progetto che incarna perfettamente lo spirito della Legge Regionale n. 13/2007.
Presidente del Consorzio Rolando Luciani, Solo facendo sistema si può far crescere il nostro turismo.

Un nuovo modello di sviluppo turistico incentrato sulla promozione organica di tutte le attrattive del Territorio Sabatino. E’ questo l’obiettivo che da ieri le Istituzioni del Lago di Bracciano si propongono di realizzare con l’impegno a ‘fare sistema’ a tutto vantaggio dei paesi e degli operatori turistici dell’area. E’ stata infatti presentata, nella splendida cornice del Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle, la brochure ‘Destinazione Lago di Bracciano’: il nuovo ‘biglietto da visita’ dell'offerta turistica del lago, arricchito da ‘Sette Itinerari alla scoperta del Territorio Sabatino: Ambiente, paesaggio, storia e attività di una terra meravigliosa’ (curati nei contenuti dall’Associazione Antico Presente e nella grafica da Claudia Peri) che propongono percorsi tematici per ammirare le bellezze artistiche, naturalistiche, storico-archeologiche e architettoniche del Lago e per conoscerne le tradizioni enogastronomiche e i prodotti tipici.

L’iniziativa è stata promossa - con il contributo e il sostegno dell’Assessorato al Turismo della Regione Lazio, della Provincia di Roma e dell’Agenzia Regionale per la Promozione Turistica di Roma e del Lazio (AT Lazio) - dal Consorzio Lago di Bracciano, dai Comuni di Anguillara Sabazia, Bracciano e Trevignano Romano; dall’Ente Parco Regionale di Bracciano-Martignano; e dal Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle. Alla presentazione - che si è aperta con l’esibizione della ‘Piccola Orchestra di Fiati’ diretta dal Maestro Cosimo Mele accompagnata dalla Soprano Fujiko Hirai , dalla Mezzasoprano Emanuela Di Russo, dal Tenore Francesco Marcucci e dal Baritono Maurizio Zanchetti - è intervenuto un nutrito parterre di operatori economici e di rappresentanti istituzionali, a cominciare dall’Assessore al Turismo della Regione Lazio, Claudio Mancini; passando per i rappresentanti della Provincia di Roma, Paolo Bianchini ed Emiliano Minnucci; fino ad arrivare ai Sindaci e Assessori al Turismo dei Comune del Lago e del circondario (presenti il Sindaco di Manziana e Ladipoli); e alle Autorità militari dell’Aeroporto e del Museo di Vigna di Valle e del territorio.

Il Presidente del Consorzio Lago di Bracciano, Rolando Luciani, ha illustrato l’obiettivo dell’ambizioso progetto che costituisce una delle tante iniziative promosse dall’Ente in questo che è il 50° anno di attività del Consorzio, il primo sotto la guida di Luciani. “Con ‘Destinazione Lago di Bracciano’ - ha spiegato - compiamo il primo passo per dar vita a questa nuova idea di turismo integrato perché solo puntando su una proficua collaborazione di tutti i soggetti pubblici e privati del territorio riusciremo a far conoscere il nostro lago, promovendolo in tutti i mercati stranieri e nazionali”. Un’azione di sistema, quindi, che mira a intercettare diverse tipologie di turisti: dai croceristi che sbarcano nel porto di Civitavecchia e che vogliono visitare mete alternative alla Capitale a quelli legati al turismo scolastico, passando per quello sportivo, culturale ed enogastronomico.

Un’idea che ha trovato il plauso dell’Assessore al Turismo della Regione Lazio, Claudio Mancini, che ha sottolineato che questo progetto “incarna perfettamente lo spirito della Legge Regionale n. 13/2007 che punta proprio a promuovere i territori e non le singole località”. Mancini ha poi assicurato la disponibilità dei canali di promozione della Regione Lazio (partecipazione a fiere, pubblicità sul web, ecc.) invitando poi le Istituzioni promotrici a incontrare gli operatori privati del settore e a commercializzare questa offerta, ampliandola sempre più.

Un invito recepito dagli amministratori locali presenti che hanno espresso la propria fiducia e il proprio supporto all’iniziativa. Il Sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, ha confermato il proprio sostegno proponendo la creazione di un portale web condiviso fra tutte le Istituzioni che promuova il ‘Sistema Turistico Sabatino’. Il Primo cittadino di Anguillara, Antonio Pizzigallo, ha ricordato la necessità di questi progetti che, soprattutto nel periodo di crisi economica in atto, possono aiutare a valorizzare le ricchezze del territorio e a sostenere le imprese del settore. E in tal senso, il Sindaco di Trevignano, Massimo Luciani, ha ammonito tutti a non perdere questa occasione e a portare fino in fondo questa importante sfida.

Sulla stessa ‘lunghezza d’onda’ anche i Consiglieri e gli Assessori al Turismo dei tre Comuni. Rinaldo Borzetti (Bracciano) ha ribadito lo ‘stop’ alle iniziative estemporanee dei singoli Enti e ha invitato tutti a lavorare insieme in un tavolo permanente su queste tematiche. Una posizione, questa, condivisa anche da Carlo Franchini (Trevignano Romano), mentre Augusto Giontella (Anguillara Sabazia) ha ricordato il ruolo-chiave e di riferimento per i turisti che i Punti di Informazione Turistica (Pit) potranno svolgere in questa avventura.

Al Direttore del Parco naturale regionale di Bracciano-Martignano, Cosimo Marco Calò, e al Direttore del Museo Storico dell’Aeronautica Militare, Tenente Colonnello Massimo Mondini (perfetto ‘padrone di casa’ assieme al comandante dell’Aeroporto, Colonnello Alessandro Gresta) il compito di illustrare due dei tanti punti di forza del territorio del Lago: le sue attrattive ambientali (testimoniate proprio dalla presenza del Parco) e la sua antica e importante vocazione storica, visto che, proprio a Vigna di Valle, sorge il Museo più grande della Provincia di Roma, quello dell’Aeronautica Militare appunto, che è anche tra i più visitati e i più attivi nella promozione di iniziative culturali, storiche e sportive.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl