Cia su Ogm

07/apr/2010 19.44.19 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Ogm: soddisfazione per il “via libero” al decreto anti-biotech

 

 

Il presidente della Cia Giuseppe Politi esprime un giudizio positivo alle controfirme dei ministri della Salute e dell’Ambiente al provvedimento del ministro Zaia.

 

“Esprimiamo soddisfazione per le controfirme dei ministri della Salute Ferruccio Fazio e dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo al decreto del ministro delle Politiche agricole Luca Zaia che blocca le colture Ogm nel nostro Paese. Un decreto che abbiamo sollecitato da tempo proprio perché all’agricoltura italiana non serve assolutamente il biotech”. Lo afferma il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi per il quale si pone la parola fine alla querelle sul transgenico.

“Da questo momento -avverte Politi- c’è, quindi, lo stop agli Ogm. Una sicurezza per i consumatori e soprattutto certezze per i nostri agricoltori Un decreto che rispecchia la posizione della stragrande maggioranza degli italiani contrari alle manipolazioni genetiche in agricoltura: E rappresenta una risposta chiara - all’orientamento che sta assumendo l’Ue che, dopo oltre dieci anni, con l’autorizzazione della patata transgenica ‘Amflora’ ha messo la parola fine alla moratoria sugli organismi geneticamente modificati”.

“In questi anni la nostra agricoltura -rileva il presidente della Cia- è riuscita a tutelare la sua inimitabile varietà sia grazie all’azione svolta dai produttori che a quella della scienza che, però, non ha avuto certo bisogno degli Ogm per andare avanti”.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl