PARTECIPAZIONE: BRACCIANO IN CAMPO PER 'RETE DEI COMUNI E DEI MUNICIPI DEL LAZIO'

A supportare l'azione dei Comuni e dei Municipi che intendono costituire la Rete figurano, oltre all'Area partecipazione della Regione Lazio, anche le Facoltà di Architettura dell'Università Roma 3 e di Ingegneria de "La Sapienza" che stanno offrendo consulenza e coordinamento per la costruzione della rete.

10/mag/2010 16.02.59 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Decine le Istituzioni coinvolte nel network per la promozione delle pratiche partecipative nella Pubblica Amministrazione.

Promuovere la pratica della partecipazione nelle Pubbliche Amministrazioni, sulla scorta delle esperienze portate avanti in questi anni. Questo l’obiettivo della ‘Rete dei Comuni e dei Municipi del Lazio’, un network che sta prendendo forma e che conta già l’adesione di decine di Istituzioni locali fra Comuni e Municipi della Capitale che, avendo sperimentato con successo pratiche di democrazia partecipativa, intendono riunirsi per creare un luogo di confronto e di crescita delle pratiche partecipative nelle Pubbliche Amministrazioni. Proprio nei giorni scorsi, a Bracciano, si è tenuta una nuova riunione del nascente network che, dopo aver redatto un manifesto programmatico, punta ora ad accrescere le adesioni alla rete e a costituirsi come un interlocutore stabile nei rapporti con le Istituzioni Regionali e Provinciali.

Un progetto, quello della ‘Rete dei Comuni e dei Municipi del Lazio’ nato alla fine del 2009 in seguito alla positiva esperienza del programma della regionale ‘Metti la tua voce in bilancio’, attraverso il quale la Regione Lazio ha attuato pratiche di bilancio partecipativo che sono state replicate anche in molti Comuni della regione. A supportare l’azione dei Comuni e dei Municipi che intendono costituire la Rete figurano, oltre all’Area partecipazione della Regione Lazio, anche le Facoltà di Architettura dell’Università Roma 3 e di Ingegneria de ‘La Sapienza’ che stanno offrendo consulenza e coordinamento per la costruzione della rete. La giornata di lavoro braccianese - cui hanno preso parte 8 Comuni (Acquapendente, Borbona, Bracciano, Campagnano, Cori, Monterotondo, Pescorocchiano e Zagarolo) e 3 Municipi romani (il 5°, il 7° e l’11°) – ha visto un intenso lavoro di studio sulle strategie future per lo sviluppo della Rete, che è stata condotta sia in seduta plenaria che per gruppi di lavoro tematici. Tre i temi su cui i gruppi si sono confrontati: quale struttura organizzativa dare alla Rete; come incentivare ed estendere le pratiche di partecipazione alle Pubbliche Amministrazioni; come coinvolgere i cittadini laziali.

Al termine dei lavori i partecipanti hanno stabilito un calendario di iniziative che vede tre tappe fondamentali: promuovere e completare la campagna di adesione di altre realtà istituzionali alla rete; promuovere un incontro fra una delegazione di Sindaci e Presidenti dei Comuni e dei Municipi in Rete con il neo Assessore Regionale al Bilancio, Programmazione economico-finanziaria e Partecipazione, Stefano Cetica, per sondare gli intenti della Regione circa il futuro dei progetti di partecipazione intrapresi nella precedente legislatura; fare il punto dei risultati raggiunti nel corso di un convegno (in programma per la metà di giugno all’Università di Roma 3) e preparare un Forum pubblico della ‘Rete dei Comuni e dei Municipi del Lazio’ che sancisca l’ufficializzazione e l’avvio concreto delle attività della Rete.

Un progetto ambizioso in cui il Comune di Bracciano crede fortemente in virtù delle positive esperienze di democrazia partecipativa promosse finora e che saranno attuate in futuro, nella convinzione che la condivisione delle scelte strategiche dell’Amministrazione con i cittadini sia ormai un elemento imprescindibile delle attività della Pubblica Amministrazione.

Per quanti fossero interessati a conoscere meglio la ‘Rete dei Comuni e dei Municipi del lazio’ e consultare il manifesto programmatico, è possibile visitare il blog http://lazio.partecipato.it o inviare un’e-mail a retepartecipazionelazio@gmail.com.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl