CULTURA: BRACCIANO (RM), DALL'11 AL 13 GIUGNO LA GRANDE STORIA DI SCENA SUL LAGO CON 'IL SOLDATO'

In una società ormai globalizzata dove troppo spesso si lascia campo libero alla rimozione della memoria storica per vivere in una dimensione di presente permanente, "Il Soldato" cercherà di sottolineare non solo l'importanza dell'atto in se stesso del ricordare, ma anche la necessità di riflettere sulla storia cercando di trarre da essa una strategia di comportamento per la vita in futuro.

30/mag/2010 12.39.27 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dall’11 al 13 giugno si terrà l'iniziativa imperniata su: Modellismo militare - Collezionismo militare - Rievocazione storica - Convegni, Presentazione di libri e filmati.

Nella suggestiva cornice del lago di Bracciano dall’11 al 13 giugno 2010 si terrà la prima edizione della rassegna nazionale ‘Il Soldato - Secoli di Storia’, ideata da Pierre Communication e coordinato dall’Associazione Rione Monti Bracciano. Per la prima volta in Italia verrà organizzata una manifestazione che intende proporsi già fin dalla sua prima edizione come un appuntamento irrinunciabile per tutti gli appassionati delle Rievocazione Storica, del Collezionismo e del Modellismo militare e per chiunque abbia voglia di passare tre giorni all’insegna della cultura, della storia e del divertimento. L’evento, presentato ieri pomeriggio alla presenza delle autorità civili e militari presso il Museo Storico dell’Aeronautica Militare di Vigna di Valle, è patrocinato da Regione Lazio, Provincia di Roma, Croce Rossa Italiana, Comune di Bracciano e Associazione Nazionale Rievocare e collaboreranno a vario titolo all’evento associazioni di Bracciano e del territorio.

In una società ormai globalizzata dove troppo spesso si lascia campo libero alla rimozione della memoria storica per vivere in una dimensione di presente permanente, ‘Il Soldato’ cercherà di sottolineare non solo l’importanza dell’atto in se stesso del ricordare, ma anche la necessità di riflettere sulla storia cercando di trarre da essa una strategia di comportamento per la vita in futuro. La rievocazione storica, che dovrebbe essere praticata solo attraverso una corretta e dettagliata ricostruzione del passato per non essere ridotta a una folcloristica ambientazione in costume, permette infatti di lavorare sulla memoria fino a oltrepassarne i confini per costruire un futuro eticamente più consapevole.

Dopo la consegna al Generale Umberto Formisano della targa in memoria del figlio Maurizio Formisano, caduto nell’Adriatico con un aereo della Polizia durante una missione operativa, e l’intitolazione di una via in Bracciano al Maresciallo Simone Cola, in forza al Primo Reggimento ‘Idra’ dell'Aviazione dell'Esercito e ucciso in Iraq a Nassiriya mentre si trovava a bordo di un elicottero nel corso di una missione di pace, ‘Il Soldato’ sarà inaugurato venerdì 11 giugno alle ore 16.30 dall’esibizione Banda Musicale dell’ANCC (Associazione Nazionale Corpo Carabinieri) - Ispettorato Regione Lazio a Bracciano e, successivamente, a Trevignano Romano. Terminato l’intervento degli organizzatori e delle Autorità, seguirà l’inaugurazione di una serie di mostre: quella di Modellismo, presso i locali dell’Archivio Storico Comunale, sito sopra il Museo Civico di Bracciano, in cui si potranno ammirare soldatini e diorami di altissimo livello curati dal Gruppo Modellisti Centumcellae di Civitavecchia; quella di Collezionismo, in Piazza IV Novembre dove saranno collocati i gazebo dei vari espositori; quella di Living History, per la quale l’Highway Six Club di Colonna e la Scuola di Artiglieria di Bracciano all’interno della Caserma Cosenz ricostruiranno alcuni campi anglo-italo-americani della Seconda Guerra Mondiale. Inoltre, all’interno della stessa caserma si potrà visitare l’Allestimento Museale della Scuola di Artiglieria di Bracciano. Una mostra di Fotografia, a cura dell’Associazione Cinefotoamatori di Bracciano in collaborazione con il Lions Club Bracciano Anguillara Sabazia - Monti Sabatini, sarà fruibile all’interno dell’evento. Saranno esposti numerosi reperti fotografici riguardanti la città di Bracciano e il suo territorio nel periodo compreso tra la Prima e la Seconda Guerra Mondiale. Nelle giornate di sabato e domenica si svolgerà il corteo storico per il 1° Festival Nazionale della Rievocazione Storica ‘Città di Bracciano’. La premiazione del miglior gruppo, scelto in base alla fedeltà storica dei costumi, al portamento durante le sfilate e alla cura dell'accampamento ed eletto vincitore da una giuria di storici selezionati dal Lions Club, si terrà domenica 13 giugno alle ore 17.00. Il Museo del castello Orsini-Odescalchi rimarrà aperto per le visite nei tre giorni della Kermesse.

Sabato 12 giugno a partire dalle ore 16.00 presso l’Archivio Storico Comunale, presentazione del libro ‘De Rebus Gladiatoriis’ di Dario Battaglia e Luca Ventura, scritto dopo dieci anni di analisi critica delle fonti e di sperimentazione archeologica da parte degli atleti dell'Istituto Ars Dimicandi e arricchito da più di 330 immagini tra reperti e foto in azione oltre che dai disegni tecnici a cura di Claudio Casti e Maria Marini, e del libro ‘Le monete di Roma - Traiano’ di Daniele Leoni, che costituisce la prima tappa di un percorso storico-culturale più ampio attraverso la storia delle monete che, coniate per scopi economici, diventarono una delle più efficaci espressioni politico-culturali della società romana. Dalle ore 21.00 sempre presso l’Archivio il regista americano Fred Kuwornu presenterà il suo lungometraggio ‘Inside Buffalo’ a ricordo della 92esima Divisione di Fanteria Buffalo, mentre alle ore 09.30 di domenica 13 giugno avrà luogo il convegno sulla ‘Liberazione di Bracciano 1944’ in cui sarà presentato il libro ‘Un Soldato Italiano’. Durante lo svolgimento dei numerosi eventi in programma il pubblico avrà inoltre l’occasione di visitare all’interno del centro storico di Bracciano i villaggi e gli accampamenti ricostruiti dalle varie associazioni culturali di rievocazione storica selezionate per la manifestazione. Lo Schioppo da Cassino (FR), Gilda del Loto Nero da Budrio (BO), Capo di Lupo da Cassino (FR), Borgo Castello da Savignano (MO), Sancto Eramo da Pomezia (RM), La Rosa e la Spada da Napoli e Gruppo Storico Romano da Roma faranno rivivere alcuni dei periodi storici compresi tra il I secolo D.C. e la seconda metà del XIX secolo, valorizzando il patrimonio storico-culturale del territorio stesso.

Per chi, invece, volesse ripercorrere la storia della liberazione di Roma e dell’area compresa tra le città di Bracciano, Anguillara, Manziana, Trevignano e i Monti della Tolfa avvenuta nel giugno del 1944, potrà seguire la sfilata di mezzi militari della Seconda Guerra Mondiale con partenza dalla Caserma Cosenz. La sfilata, passando durante la mattina di sabato dai comuni di Oriolo Romano, Manziana e dall’Aeroporto Savini (Bracciano), dove saranno allestite una mostra statica di aerei storici e una mostra statica di elicotteri e altri mezzi militari, arriverà nel pomeriggio a Tolfa. Domenica invece, si snoderà tra Trevignano Romano, Anguillara Sabazia e l’Aeroporto di Vigna di Valle (Bracciano), dove è sito il Museo Storico dell'Aeronautica Italiana, per concludersi nel pomeriggio con lo sfilamento per le vie del centro storico di Bracciano. Durante lo svolgimento delle attività sopra descritte, una formazione di aerei storici sorvolerà i luoghi delle cerimonie. La ricostruzione degli ambienti storici e la riproposta di avvenimenti del passato negli esatti luoghi dove questi sono accaduti attraverso la massima cura filologica di abiti, armi, attrezzeria e mezzi di trasporto permetteranno, quindi, di far conoscere ai cittadini di Bracciano e a tutti i partecipanti la ricchezza del patrimonio culturale italiano. Per la manifestazione, inoltre, si esibirà la Nato Jazz Orchestra Shape di Bruxelles (venerdì ad Anguillara Sabazia e sabato a Bracciano), mentre la banda dell’Esercito Italiano chiuderà ‘Il Soldato’ domenica 13 giugno alle ore 21 con un concerto in piazza Mazzini.

Un plauso alla manifestazione è giunto da tutte le autorità intervenute alla presentazione: dal Sindaco di Bracciano, Giuliano Sala; al Comandante della Scuola d’Artiglieria di Bracciano, Gen.D. Pippo Filipponi; passando per l’Assessore alla Cultura, Gianpiero Nardelli; e il Consigliere delegato al Turismo di Bracciano, Rinaldo Borzetti; fino al Consigliere della Provincia di Roma, Paolo Bianchini. Per tutti ‘Il Soldato’ rappresenta un’iniziativa di grande valore che si rivolge a un vasto ed eterogeneo pubblico. L’auspicio è che questa prima edizione possa essere un valido banco di prova per la realizzazione di eventi in una logica di sistema e sinergia fra le diverse istituzioni e le varie associazioni del territorio sabatino.

Per maggiori informazioni sull’evento è possibile visitare il sito www.ilsoldato.it o Facebook, iscrivendosi al gruppo ‘Il Soldato - Secoli di Storia Bracciano’.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl