comunicato stampa

Si sottolinea che tale elaborato si è piazzato su scala nazionale all'ottavo posto su oltre cento concorrenti ed ha intercettato una risorsa di € 100.000 di cui beneficeranno i Comuni di Castel San Niccolò, Montemignaio, Stia, Pratovecchio, Ortignano Raggiolo, Castel Focognano, Talla, Chitignano, Chiusi della Verna e Caprese Michelangelo, vale a dire i Comuni al di sotto dei 5.000 abitanti.

Allegati

08/set/2010 11.01.01 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

FINANZIATO DA ANCI - MINISTERO POLITICHE GIOVANILI IL PROGETTO GIOVANI PER LA VALORIZZAZIONE DELLE SPECIFICITA’TERRITORIALI

 

PROGETTO DA 100 MILA EURO PROMOSSO DALLA COMUNITA’ MONTANA DEL CASENTINO ED I PICCOLI COMUNI

 

 

 

Il Casentino dei Piccoli Comuni, coordinato dalla Comunità Montana , partecipa e vince al bando Nazionale Anci - Ministero della Gioventù per iniziative a favore delle politiche territoriali giovanili e didattiche.

Il progetto presentato ha il titolo  Una valle allo specchio tra passato e  futuro. Il Casentino visto dalle nuove generazioni”,  laboratori partecipati per la lettura delle specificità, il rafforzamento del senso di appartenenza e l’individuazione delle componenti di competitività territoriale.

            Si  sottolinea che tale elaborato si  è piazzato su scala nazionale all’ottavo posto su oltre cento concorrenti ed ha intercettato una risorsa  di € 100.000 di cui beneficeranno i Comuni di Castel San Niccolò,  Montemignaio, Stia, Pratovecchio, Ortignano Raggiolo, Castel Focognano, Talla, Chitignano, Chiusi della Verna e Caprese Michelangelo, vale a dire i Comuni al di sotto dei 5.000 abitanti.

            Il progetto è stato presentato quale capofila dal Comune di Castel San Niccolò che ha espresso tramite il sindaco Paolo Renzetti viva soddisfazione a nome di tutti i Comuni partner.

            A tale  soddisfazione si associa il Presidente della Comunità Montana Sandro Sassoli che ricorda come l’elaborazione della piattaforma sia stata coordinata dal servizio CRED-Ecomuseo che garantirà, per conto dell’Ente, parte consistente dei cofinaziamenti necessari e le indispensabili professionalità per la sua realizzazione

            Nell’occasione la Comunità Montana ricorda che negli ultimi anni tramite le capacità progettuali dei propri servizi CRED-Ecomuseo, un flusso costante di risorse aggiuntive da Stato ed Unione Europea sono pervenute al Casentino nei settori Scuola-Istruzione e Cultura.

Banca della Memoria ed Ecomuseo rappresentano in particolare un sistema diffuso e radicato nel territorio il cui modello è ormai oggetto di studio e attenzione in Toscana e in Italia.

            Opportuna riflessione è che il dibattito sugli assetti istituzionali casentinesi debba tener conto di dimensioni  e qualità dei servizi attualmente erogati dalla Comunità Montana, evitando arretramenti distruttivi.

Ufficio stampa Cmc 0575.507245

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl