Gli imprenditori e dirigenti cristiani propongono un nuovo modello di Welfare

Gli imprenditori e dirigenti cristiani propongono un nuovo modello di Welfare COMUNICATO STAMPA: "Gli imprenditori e dirigenti cristiani propongono un nuovo modello di Welfare" Il Movimento Giovani UCID (in partnership con il gruppo di lavoro Unitalia e la Sezione di San Marino) hanno organizzato la seconda edizione della UCID School, un weekend formativo rivolto ai giovani (in primis ucidini, ma esteso anche ad altri amici) che ha riscosso un notevole successo e che si svolgerà il prossimo 24-26 settembre (il programma con l'indicazione degli orari e dei relatori è in allegato).

24/set/2010 06.30.30 UCID - Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
COMUNICATO STAMPA: "Gli imprenditori e dirigenti cristiani propongono un nuovo modello di Welfare"

Il Movimento Giovani UCID (in partnership con il gruppo di lavoro Unitalia e la Sezione di San Marino) hanno organizzato la seconda edizione della UCID School, un weekend formativo rivolto ai giovani (in primis ucidini, ma esteso anche ad altri amici) che ha riscosso un notevole successo e che si svolgerà il prossimo 24-26 settembre (il programma con l'indicazione degli orari e dei relatori è in allegato).

Quest'anno il tema è

“Sempre più verso il welfare sussidiario: pubblico o privato? il not-for-profit!”

con la consapevolezza che “la libertà umana è propriamente se stessa solo quando risponde al fascino della tecnica con decisioni che siano frutto di responsabilità morale. Di qui, l'urgenza di una formazione alla responsabilità etica nell'uso della tecnica” (Enciclica Caritas in Veritate di Benedetto XVI).

L'UCID School non è una vera e propria “scuola” - intesa nel suo significato più tradizionale - ma piuttosto un momento di incontro e di interattività con alcuni relatori di grande spessore, caratterizzati dalla capacità di essersi saputo assumere le responsabilità sociali e morali nella nostra comunità, con coraggio e fermezza nei valori. Interlocutori che si soffermano su alcuni aspetti essenziali su cui è opportuno riflettere, dando ai giovani una possibile linea di condotta per svolgere - nel segno della Fede - con impegno e coerenza, quotidianamente, il proprio lavoro. Quest’anno vi saranno tre sessioni interattive con importanti testimoni che cristianamente, sebbene in modo diverso, contribuiscono al Bene Comune con intelligenza e umiltà.
I lavori pubblici della UCID School si svolgeranno presso il Centro Congressi del Best Western Palace Hotel (Via Cinque Febbraio - 47899 Serravalle - Repubblica di San Marino).

Domenica, in conclusione dei lavori, verrà presentato un documento di sintesi, un contributo offerto alla collettività, che verrà trasmesso sia agli organizzatori delle Settimane Sociali dei Cattolici (che si svolgeranno a Reggio Calabria dal 14 al 17 ottobre) sia a tutte le istituzioni che sono coinvolte nel processo decisionale di definizione delle politiche di Welfare (commissioni parlamentari, altre associazioni laicali cattoliche, ed associazioni di categoria). Simbolicamente il documento verrà consegnato al Ministro del Welfare e dei presidenti nazionali delle altre associazioni di categoria che sono stati invitati e saranno presenti in sala.

Manlio d'Agostino, Presidente Nazionale del Movimento Giovani UCID
“È stato definito il “secondo Welfare” oppure il “Welfare sussidiario”: non è un problema formale di ricercare un termine adatto! Il dato di fatto è che l'attuale modello economico (non solo italiano) ha una vision che non ha come fulcro la “persona umana” (come richiamata dalla Costituzione Italiana): lo Stato riesce ad offrire un livello di Welfare che si limita a soddisfare le esigenze minime, quelle che vengono definite “LEA - Livello Essenziale Assistenziale”. In questo momento di crisi il pubblico sta facendo grandi sforzi per tamponare i buchi creatisi con il crescere dell'emergenza ma, nonostante tutto, manca un progetto organico e transnazionale per il futuro: e soprattutto con quali effetti per le prossime generazioni? Queste saranno in grado di pagare i debiti contratti oggi? Come?
È necessario cambiare rotta ricercando nella strategia dell'alleanza pubblico-privato un nuovo modello di equilibrio, ottimizzando le risorse ed evitando le speculazioni.
Come? Ad esempio investendo sulla famiglia (e sul suo consolidamento), che in questa crisi è il primo vero ammortizzatore sociale: una istituzione che, secondo una recentissima ricerca condotta da Confcommercio, è la prima “istituzione” su cui i giovani ripongono fiducia per costruire il proprio futuro (49,6%)! E nonostante ciò i dati parlano di una Italia fanalino di coda nella Ue a 15 nella spesa in rapporto al prodotto interno lordo. Infatti, per la famiglia e la maternità l’Italia spende infatti solo l’1,2% del Pil, quando in Europa si spende decisamente di più (2,1% nella Ue a 15 e 2,0% nella Ue a 27)!.
Molti imprenditori e dirigenti illuminati hanno investito sulla creazione e sul miglioramento delle condizioni di benessere delle persone con le quali lavorano: si sono accorti come l'innalzamento del livello di benessere (non solo economico) individuale consente anche un proporzionale miglioramento della produttività lavorativa, senza gravare su altri fattori. In tal senso, sono molti i tentativi imprenditoriali di realizzazione di forme di assistenza che punta al miglioramento della condizione sociale del singolo e della comunità in cui vive. Questa viene vissuta come una forma di investimento aziendale (il modello americano ha espresso l'esempio della Corporate Family Responsibility): vi sono casi, anche nel nostro Paese, di neonate aggregazioni di imprese che convergono verso questo obiettivo.
Ma la finanza è complementare e sussidiaria a questo progetto/modello? Come i privati possono ulteriormente contribuire a un sistema sussidiario efficiente? A queste ed a tante altre domande si tenta di dare una risposta, concreta e spendibile!”








Ufficio Stampa - Presidenza Nazionale

UCID - Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti
Via della Conciliazione, 15 - Roma






blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl