comunicato stampa

comunicato stampa IL CINEMA DI LIONETTO FABBRI Giornata europea della cultura, rassegna dedicata alla visione di opere del documentarista fiorentino con il coinvolgimento anche della Comunità Montana del Casentino - servizio Cred Mediateca La Comunità Montana del Casentino, servizio Cred Mediateca organizza, in collaborazione con la Regione Toscana e la Soprintendenza Archivistica per la Toscana, per venerdì 1 Ottobre presso l'Auditorium Stense di Firenze, una giornata dedicata al "cinema di Lionetto Fabbri" Vite e lavoro di uomini e donne nell'Europa degli anni '50.

Allegati

30/set/2010 17.07.17 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

IL CINEMA DI LIONETTO FABBRI

Giornata europea della cultura, rassegna dedicata alla visione di opere del documentarista fiorentino con il coinvolgimento anche della Comunità Montana del Casentino - servizio Cred Mediateca

 

La Comunità Montana del Casentino, servizio Cred Mediateca organizza, in collaborazione con la Regione Toscana e la Soprintendenza Archivistica per la Toscana,  per venerdì 1 Ottobre presso l’Auditorium Stense di Firenze, una giornata dedicata al “cinema di Lionetto Fabbri” Vite e lavoro di uomini e donne nell’Europa degli anni ’50.

Lionetto Fabbri, documentarista fiorentino, due volte Orso d’Oro a Berlino, ha dedicato la sua vita alla rappresentazione della realtà, con esattezza e verità, ma anche con mirabile gusto estetico e ritmo narrativo. I documentari di Fabbri fanno parte di un progetto di recupero di un patrimonio storico e artistico di eccezionale importanza riscoperto dalla Mediateca del servizio Cred della Comunità Montana e questa rappresenta l’occasione per divulgare non solo filmati preziosi, ma un omaggio alla tradizione e alla memoria proprio per non dimenticare.

“Questi mestieri - come diceva lo stesso Fabbri - queste lavorazioni presto andranno a finire e non rimarrà traccia alcuna. Il lavoro delle mani dell’uomo verrà sostituito dalle macchine e di queste tecniche, di queste esperienze millenarie non ne sapremo più niente, perciò è bene documentarle nei minimi dettagli per conservarne il ricordo”. Le opere in visione: antico mestiere, lavoro di tondo, la lunga raccolta, l’arte del cesello, gente del bosco, i mammalucchi, pescatori del mare del Nord, gente lontana, quell’isola laggiù e altre ancora.

Come affermato da Giovanni Contini della Soprintendenza Archivistica per la Toscana “ i documentari di Lionetto Fabbri ci colpiscono oggi in modo particolare: splendidi nonostante un’età che supera il mezzo secolo, mostrano il mondo del lavoro artigianale e contadino, ormai in Italia quasi interamente sparito”.

 

Ufficio stampa Cmc 0575.507245

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl