comunicato stampa

Allegati

19/ott/2010 10.34.03 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

IMMIGRAZIONE E LEGALITA’

La percezione della sicurezza dei cittadini toscani.

 

Sabato 23 Ottobre alle ore 9.00 presso la Comunità Montana del Casentino la Provincia di Arezzo promuove un convegno dal titolo “Immigrazione e Legalità” in collaborazione con la Comunità Montana del Casentino, la Società della Salute e l’Arci Arezzo. Nell’ambito del seminario sarà presentata dalla Regione Toscana l’indagine pubblicata nel 2009 sulla percezione della sicurezza nei cittadini toscani, prodotta dall'Osservatorio regionale sulla sicurezza urbana. Infatti secondo la ricerca, come si legge nell’introduzione dell’allora vice presidente Federico Gelli, oltre il 10% dei cittadini toscani non si sente sicuro camminando per strada di giorno nella zona in cui vive. Con il buio questa percentuale sale al 22%, praticamente più di un toscano su 5. L'11,3% si sente poco o niente sicuro anche a casa propria, se è solo ed è già buio. E ben il 37,6% dei cittadini toscani (il 46% delle donne e il 26,5% degli uomini) sostengono che la paura della criminalità influenza molto o abbastanza le proprie abitudini di vita. Un'indagine importante, innovativa, impegnativa, che ha riguardato un campione rappresentativo di 2.500 cittadini toscani di più di 14 anni. Un lavoro che, in particolare, consente di evidenziare che i toscani percepiscono la sicurezza della zona in cui vivono in modo sostanzialmente invariato rispetto al 2002, ma assai più che negli anni passati ritengono di poter diventare vittime di un reato. Sono dati non completamente omogenei ma che devono essere letti con grande attenzione. Da essi in ogni caso arriva la conferma che nei cittadini toscani è generalmente cresciuta la paura di poter venire derubati e aggrediti. Una paura che non è strettamente legata agli indici di criminalità reali, anche se in Toscana dal 1998 i reati sono aumentati del 33%. La ricerca è uno strumento utile per lavorare alla prevenzione del rischio, alla sicurezza, alla qualità della vita nelle nostre città. Al convegno parteciperanno tra gli altri, il Vicepresidente della Provincia, Mirella Ricci, il Consigliere regionale Vincenzo Ceccarelli, il deputato Pd Jean Leonard Touadi e il Console del Senegal Eraldo Stefani, il Presidente della Comunità Montana del Casentino, Sandro Sassoli, il Presidente della Società della Salute, Fiorenzo Pistolesi, il segretario dell’ARCI Arezzo Francesco Romizi. Interverranno inoltre le comunità immigrate del territorio.

 

Ufficio stampa Cmc 0575.507245

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl