SANITA'. BRACCIANO (RM): CONTRO RIDIMENSIONAMENTO OSPEDALE, AMMINISTRAZIONE PROPONE COMITATO DIFESA SALUTE

"L'obiettivo immediato del Comitato - si legge nella lettera di Sala - è quello di sensibilizzare tutte le comunità impattate dal radicale taglio dei posti letto previsto e approvato nel Piano Sanitario che mette a rischio la Sanità e quindi la vita di tutte le fasce di cittadinanza comprese in questa zona senza distinzione di età, sesso e credo politico".

29/ott/2010 15.01.51 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Appello trasversale del Sindaco ad associazioni, forze politiche, Istituzioni, Consulte e Consigli di Frazione e di Quartiere.
Sala, Adesione massiccia è importante per dare vita a una battaglia civile e condivisa che permetta un confronto alla pari con i decisori politici.

Costituire un comitato territoriale per la difesa della salute contro il ridimensionamento dell’Ospedale civile di Bracciano previsto dal piano sanitario regionale del Lazio. E’ questa la proposta lanciata dal Sindaco Giuliano Sala e dall’Amministrazione comunale di Bracciano con una comunicazione inviata a tutte le associazioni del territorio, alle varie forze politiche e sindacali, nonché alle Consulte e ai Consigli di Frazione e di Quartiere. Un invito esteso anche ai Sindaci e alle Amministrazioni dei comuni che gravitano intorno al “Padre Pio” o che sono comunque colpiti dal provvedimento regionale: Anguillara Sabazia, Canale Monteranno, Ladispoli, Manziana, Oriolo Romano, Trevignano Romano, Cerveteri, e Civitavecchia.

“L’obiettivo immediato del Comitato - si legge nella lettera di Sala - è quello di sensibilizzare tutte le comunità impattate dal radicale taglio dei posti letto previsto e approvato nel Piano Sanitario che mette a rischio la Sanità e quindi la vita di tutte le fasce di cittadinanza comprese in questa zona senza distinzione di età, sesso e credo politico”. Quindi un appello bipartisan, quello del Sindaco, che si dice “Certo della assoluta trasversalità delle ragioni che ci spingono ad agire” e si rivolge a tutte le Forze politiche e Sociali di Bracciano e agli altri Sindaci del territorio per “riuscire a coinvolgere l’intera comunità colpita dalla manovra della ridefinizione del sistema Sanità del Lazio messo in atto dalla Commissaria Renata Polverini”.

“L’adesione massiccia a tale Comitato - conclude Sala - è una condizione importante per riuscire a dare vita a una battaglia civile condivisa che permetta un confronto aperto e alla pari con i decisori politici, dando voce alle esigenze concrete delle persone che vivono in tutta questa zona e che hanno il diritto di vedere tutelata la propria salute attraverso il mantenimento ed eventualmente il potenziamento dei servizi fino ad oggi garantiti dall’Ospedale, piuttosto che esserne completamente deprivati”.

Per le associazioni che volessero aderire al Comitato è possibile rivolgersi ai seguenti recapiti: sindaco@comune.bracciano.rm.it - ufficiodigabinetto@.comune.bracciano.rm.it; ufficio segreteria (tel. 06.99816227 - fax 06.99816236).

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl