SANITA'. BRACCIANO (RM): SINDACO SALA SCRIVE A POLVERINI E SINDACI DEL TERRITORIO

BRACCIANO (RM): SINDACO SALA SCRIVE A POLVERINI E SINDACI DEL TERRITORIO Nelle lettera il ringraziamento per aver mantenuto l'impegno di far visitare il "Padre Pio" a una commissione tecnica regionale, ma anche l'annuncio di voler ricorrere al Tar contro il Decreto n. 80/2010.

15/nov/2010 17.18.40 Ufficio Stampa Comune di Bracciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Nelle lettera il ringraziamento per aver mantenuto l’impegno di far visitare il “Padre Pio” a una commissione tecnica regionale, ma anche l’annuncio di voler ricorrere al Tar contro il Decreto n. 80/2010.

“Mi sembra doveroso rappresentarle il mio rispetto e il sentito ringraziamento per aver mantenuto l’impegno istituzionale assunto con lo scrivente, in occasione dell’incontro tenutosi in data 22 ottobre presso il suo ufficio di Presidenza in Regione, quando venni ricevuto per essere ascoltato sul Piano di riordino delle reti ospedaliere, con particolare riferimento al futuro dell’Ospedale Padre Pio di Bracciano”. Comincia così la lettera che il Sindaco Giuliano Sala ha oggi inviato a Renata Polverini che, come anticipato nell’incontro con il primo cittadino braccianese, lo scorso 9 novembre ha inviato una commissione tecnica regionale, guidata dal Dott. Alessandro Moretti, per visitare il nosocomio di Bracciano.

In occasione di questa visita, il Direttore Generale della Asl RmF, Salvatore Squarcione, ha consegnato a Moretti una relazione dettagliata sullo status quo e sull’andamento dell’ospedale che mostra come negli ultimi dieci mesi del 2010 si siano ottenuti risultati lusinghieri, segnando un’inversione di tendenza rispetto agli anni precedenti.

“Sono chiaramente soddisfatto - continua Sala nella lettera - della cordialità, dell’attenzione e dell’approfondimento nelle tematiche dimostrate dal Dr. Alessandro Moretti in occasione della sua visita, così come sono moderatamente soddisfatto del percorso “virtuoso e partecipato” che oggi si sta compiendo, recuperando un gap iniziale che non ha tenuto conto del coinvolgimento delle parti in causa, consapevole comunque che i tempi di presentazione del piano erano molto stretti”.

“Come da Lei dichiarato nella seduta di Consiglio Regionale del 03 novembre - si legge ancora - il sottoscritto, in qualità di Sindaco, ha il dovere di percorrere tutte le strade permesse dalle norme, affinché il territorio di Bracciano possa ancora avere il proprio Ospedale con i posti di degenza, condizione inderogabile per le esigenze sanitarie della vastissima e sempre in crescita popolazione dei nostri Comuni. Pertanto - prosegue - mi corre l’obbligo di informarla, per rispetto istituzionale, che è intendimento dello scrivente e dei Comuni che si riferiscono all’Ospedale Padre Pio di Bracciano percorrere la strada del ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale avverso il Decreto n. 80 del 30/09/2010, pubblicato sul Burl n. 42, supplemento 194 del 13/11/2010”.

“Comprenderà, On. Presidente, che l’azione del ricorso è un atto dovuto per rispondere alle istanze e alle sollecitazioni dei cittadini amministrati - conclude Sala - con la disponibilità a recedere non appena si potranno avere delle certezze di ripensamento definitivo delle decisioni assunte”.

Il Sindaco Sala ha poi inviato la lettera indirizzata alla Presidente Polverini ai Sindaci dei comuni di Trevignano Romano, Anguillara Sabazia, Manziana, Canale Monteranno, Ladispoli e Cerveteri, per conoscere il loro intendimento relativamente al ricorso al Tar, invitandoli a comunicare la loro eventuale decisione di partecipare all’iniziativa.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl