comunicato stampa

comunicato stampa AL VIA LA RACCOLTA DIFFERENZIATA Approvato dalla Conferenza dei Sindaci il progetto rimodulato per i servizi di raccolta differenziata La conferenza dei Sindaci del Casentino dello scorso 19 Novembre ha approvato la rimodulazione del progetto di raccolta differenziata.

Allegati

23/nov/2010 11.57.31 ufficio stampa casentino Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

 

 

 

AL  VIA LA  RACCOLTA DIFFERENZIATA

Approvato dalla Conferenza dei Sindaci il progetto rimodulato per i servizi di raccolta differenziata

 

 

La conferenza dei Sindaci del Casentino dello scorso 19 Novembre  ha approvato la rimodulazione del progetto di raccolta differenziata. Il servizio a regime prevede anche la realizzazione di nuovi centri di raccolta in tutti i Comuni oltre a quelli già presenti nel territorio: le Tombe, Pratovecchio e Chitignano (quest’ultimo in fase di adeguamento e ampliamento). I centri di raccolta consentono al cittadino di poter portare direttamente i materiali differenziati come carta, ferro, legno, vetro, elettrodomestici, ingombranti ed altri, per essere avviati al recupero. E’ allo studio anche la riorganizzazione del servizio di raccolta rifiuti differenziati e non per consentire di raggiungere in Casentino, una volta a regime, percentuali di raccolta differenziata considerevoli e un maggiore rispetto dell’ambiente.  

In una prima ipotesi era stata prevista la riorganizzazione dei servizi di raccolta, nei Comuni di Castel San Niccolò, Montemignaio e Ortignano Raggiolo e in una seconda fase il progetto sarebbe stato esteso anche a tutti gli altri Comuni. Su richiesta di alcuni Sindaci e grazie alla disponibilità dei Comuni suddetti, che avevano ed hanno i progetti già predisposti, è stato deciso di privilegiare la realizzazione dei nuovi centri di raccolta - prima fase del progetto in tutti i comuni che dispongono di aree idonee che allo stato attuale risultano oltre a Montemignaio e Castel S. Niccolò, anche Bibbiena, Poppi, Castel Focognano, Chiusi della Verna e Ortignano Raggiolo. Seguiranno le altre fasi per estendere il progetto in tutto il territorio casentinese. Gli interventi saranno realizzati dalla Casentino Servizi, la società delegata dai comuni nella gestione dei rifiuti, previo la partecipazione al bando dell’ATO rifiuti Toscana-Sud per l’ottenimento di contributi della Regione Toscana.

“Trovo la decisione - commenta il presidente della Comunità Montana Sandro Sassoli - di grande utilità per il Casentino. Ringrazio i Sindaci dei tre Comuni che già avevano iniziato il percorso di aver dato la piena disponibilità a partecipare in quota parte ad un progetto generale che già da subito vedrà  i Comuni del Casentino impegnati alla sua realizzazione. E' la dimostrazione che in Casentino lavorando in sinergia vi è la possibilità di svolgere dei servizi in maniera efficiente. Ora la Casentino Servizi che in questi anni ha dimostrato grandi capacità è in grado di  andare avanti nel progetto fino alla sua realizzazione definitiva”.

 

Ufficio stampa Cmc 0575.507245

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl