Etichettatura: bene il "sì" del Senato . Grande attenzione bipartisan Ora iter veloce anche alla Camera e impegno a livello europeo

Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi per l'approvazione, in sede deliberante, del disegno di legge sull'etichettatura da parte della Commissione Agricoltura del Senato.

12/giu/2010 16.11.19 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Etichettatura: bene il “sì” del Senato. Grande attenzione bipartisan
Ora iter veloce anche alla Camera e impegno a livello europeo
 
Il presidente della Cia Giuseppe Politi esprime soddisfazione per l’approvazione, in sede deliberante, del ddl da parte della Commissione Agricoltura di Palazzo Madama. Apprezzamento per l’azione svolta da tutti i gruppi parlamentari.
 
       Soddisfazione è stata espressa dal presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi per l’approvazione, in sede deliberante, del disegno di legge sull’etichettatura da parte della Commissione Agricoltura del Senato. “Si tratta -ha affermato- di un provvedimento molto importante e atteso non solo dai consumatori, ma anche dal mondo agricolo. L’auspicio adesso è che questa misura, totalmente innovativa per il panorama agroalimentare del nostro Paese, possa diventare al più presto realtà. Per questo sollecitiamo un iter veloce alla Camera perché la nuova legge divenga entro tempi brevi operativa. Poi, ovviamente, bisogna impegnarsi a livello Ue per far sì che la normativa, soprattutto per quello che concerne l’indicazione d’origine, venga totalmente recepita da Bruxelles”.
      “L’approvazione al Senato ha dimostrato grande sensibilità e attenzione bipartisan. Rivolgiamo, quindi, il nostro apprezzamento ai gruppi di maggioranza e opposizione per l’impegno profuso che ha permesso il varo del disegno di legge”.
       “D’altronde, con un’etichetta più trasparente si fornisce -ha rilevato il presidente della Cia- una prima importante risposta alle esigenze espresse più volte dal mondo agricolo italiano. In questo modo si completa un deciso passo avanti nell’azione per fare in modo che l’etichetta d’origine sia obbligatoria per tutti i prodotti agroalimentari, così come richiesto più volte dagli agricoltori. Il ddl permette, infatti, di riconoscere la provenienza e salvaguarda l’agricoltura di qualità”.
 
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl