I giovani UCID (ri)affermano il loro ruolo di attori dell'economia (e della società)!

01/dic/2011 17.21.05 UCID - Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
> Comunicato Stampa
>
> Il Movimento Nazionale dei Giovani UCID si riunisce a Cortina per attuare la “strategia del Bene Comune”, contributo tangibile per essere fattivi ed andare oltre alla crisi: in continuità con l'incontro di fine settembre a San Marino, quando si concretizzarono le 10 proposte sul Welfare Sussidiario, consegnate al Ministero guidato da Sacconi.
>
> “Il Presidente Napolitano, ha voluto dedicare il messaggio di fine anno, a noi giovani ed ai nostri problemi, noi che siamo il ponte verso un futuro che è nostro ma anche di tutta l'Italia” così Manlio d'Agostino (presidente nazionale del Movimento Giovani dell'Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti) presenta i lavori dell'UCID International School che si svolgerà a Cortina d'Ampezzo il prossimo weekend (14-16 gennaio). “Siamo lusingati che anche il Presidente della Repubblica abbia utilizzato la medesima esortazion


> e (<<non siete semplici spettatori, perché la politica siete anche voi, in quanto potete animarla e rinnovarla con le vostre sollecitazioni e i vostri comportamenti, partendo dalle situazioni che concretamente vivete, dai problemi che vi premono>>, ndr) sintetizzata e contenuta nel titolo del nostro incontro (Qual è il nostro ruolo? Vogliamo essere attori o spettatori?)” aggiunge d'Agostino.
>
> L'edizione “on the snow” del weekend formativo ha due caratteristiche essenziali: l'interattività “totale” con i relatori ed una location molto invitante. Infatti, i lavori si svolgono “ad alta quota” (in una baita), promuovendo l'idea che si può discutere di temi seri (le soluzioni alla crisi, la Dottrina Sociale della Chiesa, le esperienze e le testimonianze degli imprenditori e dirigenti) anche in modo del tutto informale e piacevole: un approccio per essere più vicini ai nuovi modi di comunicare che caratterizzano la società moderna!
>
> Ad “interagire” (senza una cattedra o un tavolo da relatori) con i partecipanti - analizzando e mettendo a confronto il caso “FIAT” con le esperienze di altri imprenditori meno noti - saranno Mons. Angelo Casile (responsabile dell'Ufficio Nazionale dei problemi sociali e del lavoro della Conferenza Episcopale Italiana), d.Davide Vicentini (direttore della Fondazione Toniolo, Verona) ed il prof. Juan Andrés Mercado (docente messicano alla Pontificia Università della Santa Croce), oltre ai massimi esponenti dell'associazione, Angelo Ferro (presidente nazionale UCID), Giovanni Scanagatta (segretario nazionale UCID), Raffaele Bono (presidente Gruppo UCID Veneto).
>
> Non nascondendo la soddisfazione per l'elevato numero di partecipanti provenienti da tutta Italia (che hanno abbondantemente quasi raddoppiato il numero massimo previsto), Manlio d'Agostino conclude “il nostro incontro di Cortina è uno degli investimenti di quella classe dirigente, che fonda sui valori cristiani il proprio punto di forza, per affrontare responsabilmente e socialmente i problemi, rimboccandosi le maniche e non nicchiando sugli allori! Noi siamo consapevoli della reale situazione e sappiamo bene che possiamo nascondere il sole con un dito: abbiamo ben presente che il tasso di disoccupazione giovanile è di poco inferiore al 29% con un significativo aumento sia rispetto al mese precedente che allo stesso periodo del 2009! È vero che ci sono altri segnali positivi e di ripresa (come quanto detto da Trichet) ma, noi, li percepiamo solo come un incoraggiamento per risolvere quelli ancora in sospeso: di certo, sappiamo, per esperienza diretta, che la crisi purtroppo non è ancora finita!”
>
> Le tre giornate saranno percorse da un pensiero costante al giovanissimo caporal maggiore Matteo Miotto, in forza al settimo reggimento alpini di Belluno, ucciso nella valle del Gulistan, lo scorso 31 dicembre: dopo il clamore per la morte, i giovani imprenditori e dirigenti cristiani vogliono ricordare il valore della persona umana che con grande senso di responsabilità, con coraggio e consapevolezza ha affrontato con serietà (ma nel silenzio, rotto dal clamore della sua morte) il suo incarico!
> “Noi vogliamo, solo, onorare la memoria di Matteo e di tutti quei “ragazzi” - al di la delle polemiche - che dopo il picco mediatico si ricorda troppo spesso solo nelle cerimonie ufficiali, in occasione dell'anniversario: noi vogliamo prendere esempio, dai gesti di ordinaria ed umile responsabilità!”
>
> I lavori si svolgono con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Ministro della Gioventù, dell’Ufficio Nazionale per i Problemi sociali e del lavoro della Conferenza Episcopale Italiana, nonché dell’UNESCO Centro di Firenze.
>


>
> (in allegato programma)
> _____________________________________
> Per accrediti ed informazioni
> Ufficio Stampa - Presidenza Nazionale
>
> Movimento Nazionale Giovani UCID
> UCID - Unione Cristiana Imprenditori e Dirigenti
> Via della Conciliazione, 15 - Roma
> Tel. +39 0686323058 - Fax +39 0686399535
> presidenza.nazionale@ucid.it - giovani@ucid.it
> Ufficio Stampa - Presidenza Nazionale







blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl