Italia 150: 17 marzo, il futuro del nostro sistema economico non può dipendere da una giornata in più o in meno di lavoro

02/ott/2011 15.20.48 Confederazione italiana agricoltori Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Italia 150: 17 marzo, il futuro del nostro sistema economico
non può dipendere da una giornata in più o in meno di lavoro
 
Una dichiarazione del presidente della Cia Giuseppe Politi. Il problema in agricoltura non si pone: in campagna si lavora sempre.
 
 
“Polemizzare sulla festa del 17 marzo, il giorno in cui si festeggiano i 150 anni dell'Unità d'Italia. Mi pare assurdo. Lavorare o meno quel giorno? Se c’è una legge, va rispettata. Il futuro del nostro sistema economico non può dipendere da una giornata in più o in meno di lavoro e in ogni modo nel 2011 diverse festività coincidono con la domenica”. Lo ha sostenuto il presidente della Cia-Confederazione italiana agricoltori Giuseppe Politi.
“Per le imprese agricole -ha aggiunto- la questione non si pone minimamente. O giorno di festa o giorno feriale sui campi e nelle stalle ci si va sempre. Comunque, gli agricoltori onoreranno questo grande avvenimento della storia del nostro Paese”.
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl